Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Un virus classista. Pandemia, diseguaglianze e istituzioni

Un virus classista. Pandemia, diseguaglianze e istituzioni
titolo Un virus classista. Pandemia, diseguaglianze e istituzioni
Autore
Argomento Scienze Umane Sociologia
Collana 180 Archivio Critico Della Salute Mentale
Editore Alpha beta
Formato
libro Libro
Pagine 112
Pubblicazione 2021
ISBN 9788872233849
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,00
Oltre a portare morte, sofferenza e gravi e duraturi danni all'economia del nostro Paese, la pandemia da Covid-19 ha mostrato le drammatiche carenze e distorsioni nel sistema sanitario e di welfare territoriale, frutto di cecità culturale e di scelte politiche irresponsabili. Ha inoltre reso evidente la débâcle del modello residenziale per tutti i soggetti fragili. Il paradigma della psichiatria istituzionale, messo in crisi da Franco Basaglia e dall'impianto della legge 180, si ripresenta oggi in modo pervasivo, e ben oltre l'ambito psichiatrico, per "contagiare" l'intero universo delle disabilità e delle vulnerabilità psicosociali. Con la pandemia è emerso infatti il grave deficit di democrazia sia nella salute sia nella sanità. Un deficit che va colmato mediante la promozione e lo sviluppo di processi di "democrazia dal basso": una medicina e un welfare integrati e rafforzati, una reale trasparenza dei sistemi sanitari, la riappropriazione del diritto alla salute da parte delle comunità locali. Postfazione di Franco Rotelli.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.