Amore e morte nella letteratura latina

Amore e morte nella letteratura latina

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
17,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
L'eros come sessualità e come ideale. La decadenza dell'impero, ma nello stesso tempo l'affermarsi di una civiltà dei consumi che non consola la malinconia degli spiriti. La donna come sposa e madre o come cortigiana. La caducità della vita e la follia amorosa. Il 'mos maiorum' e l'omosessualità. La diffidenza per le passioni e il 'cupio dissolvi'. In questo volume Luca Canali, individuando in Cesare lo spartiacque fra le due epoche dell'ascesa e del riflusso, ha scelto e tradotto alcuni fra i brani più intensi della letteratura latina, a partire dai 'poetae novi', proponendo un percorso che attraversa la quotidianità e il mito, annodando o scindendo fra loro i due momenti essenziali dell'esistenza, l'amore e la morte.