Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'emigrazione in Augusta

L'emigrazione in Augusta
titolo L'emigrazione in Augusta
Autore
Collana Storia e politica
Editore Bonanno
Formato
libro Libro
Pagine 92
Pubblicazione 2009
ISBN 9788877963246
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
Questo volumetto, utile per la microanalisi sulle cause e gli effetti dell'emigrazione in una cittadina siciliana, si può leggere anche come il "romanzo di formazione" di un giovane intellettuale meridionale che solleva lo sguardo oltre i confini del municipio. Siamo nel 1914, alla vigilia della Grande guerra e l'emigrazione è diventata un fenomeno di massa, se ne percepisce la dirompente portata innovativa come opportunità nuova di mobilità sociale che investe un'intera società promettendo di trasformarla nel profondo. L'emigrazione ridisegna le coordinate spazio temporali nelle quali poter contestualizzare il rapporto tra la dimensione locale e la dimensione nazionale; si percepisce una diversa spazialità, di portata planetaria, nella quale si colloca il mercato della forza lavoro, e per esso le stesse dinamiche sociali di un piccolo centro. L'emigrazione in Augusta è una testimonianza delle aspettative che la generazione dei "giovani" nutriva al volgere del secolo in polemica con la visione dei "vecchi"; è anche una testimonianza fiduciosa nel progresso, prima del diluvio che avrebbe sommerso a milioni quei giovani e quelle aspettative.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.