Il tuo browser non supporta JavaScript!

Intellettuali, anno zero

Intellettuali, anno zero
titolo Intellettuali, anno zero
Autore
Collana Il nocciolo
Editore Laterza
Formato Libro
Pagine 112
ISBN 9788842095200
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
9,00
 
Siamo sicuri, nonostante si siano susseguite sempre più insistenti le campane a morto, che nell'odierna società della comunicazione, o meglio ancora società dello spettacolo, la figura sociale dell'intellettuale sia così inattuale? Non è che l'intellettuale si è limitato a mutare pelle, con la versatilità che gli si è sempre riconosciuta, adattandosi sin troppo bene al mutato panorama? E, soprattutto, è ancora possibile una azione civile dell'intellettuale o come sostiene Emanuele Trevi "l'artista è colui che incarna al massimo grado la condizione di essere singolo e irriducibile, incapace di venire a patti con la vita intesa come fatto collettivo, convivenza, responsabilità etica"? Per Andrea Cortellessa l'intellettuale di oggi, l'intellettuale postmoderno tout court, nonché legislatore o interprete - per usare i noti termini di Zygmunt Bauman - è da tempo sospeso fra la condizione dello sciamano e quella dello showman. Lo è, per esempio, calandosi nei panni del performer, del giocoliere verbale, dello stuntman ideologico: sino agli eccessi clamorosi, ma anche rivelatori, di un Aldo Busi. Una condizione che non gli impedisce però di piegare su loro stesse le logiche dello spettacolo sino a mostrarne a dito le contraddizioni, le falle e le cesure. Anche oggi insomma, in questo 'tempo-supplemento' che sono gli Anni Zero (i quali non terminano certo nel 2010), è possibile per chi scrive un'azione intellettuale non meramente decorativa o di intrattenimento.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.