Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'economia di Dio. Famiglia e mercato tra cristianesimo, ebraismo, Islam

L'economia di Dio. Famiglia e mercato tra cristianesimo, ebraismo, Islam
titolo L'economia di Dio. Famiglia e mercato tra cristianesimo, ebraismo, Islam
Autore
Collana Piccoli saggi
Editore Salerno
Formato
libro Libro
Pagine 270
Pubblicazione 2013
ISBN 9788884027832
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Platone aveva immaginato una società dove i figli erano di tutti, nessuno conosceva la sua discendenza: tale modello avrebbe assicurato, secondo il filosofo, il governo dei "migliori". L'ebraismo, il cristianesimo e l'Islam hanno invece elaborato "norme" precise e spesso contrapposte per definire e regolare la filiazione, la parentela e l'alleanza. Nella cristianità occidentale, l'importanza data alle donne nella trasmissione dei patrimoni produce una accelerazione nella circolazione dei beni e costruisce ingenti reti di ricchezza e di capitali. Il mondo arabo-musulmano, adoperando il "sistema" antico, basato su una bipolarità Stato-famiglia, alterna periodi di grande splendore con altri di profonda decadenza. Gli ebrei fanno della diaspora uno strumento per costruire reti commerciali internazionali a vasto raggio. Il volume esamina il percorso storico che ha portato all'affermazione di comportamenti familiari, meccanismi di parentela e scambi matrimoniali antagonisti, e analizza le conseguenze che si sono verificate sul piano dell'organizzazione sociale, dei circuiti economici e del sistema politico.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.