Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fondamenti di psicoterapia fenomenologica. Cura di sé e psicologia non razionalista

novità
Fondamenti di psicoterapia fenomenologica. Cura di sé e psicologia non razionalista
titolo Fondamenti di psicoterapia fenomenologica. Cura di sé e psicologia non razionalista
autori , ,
argomento Scienze Umane Psicologia
editore Bollati Boringhieri
formato Libro
pagine 372
pubblicazione 2019
ISBN 9788833959047
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
37,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
La sofferenza dei pazienti non è omologabile a un guasto da riparare. Non si tratta di ripristinare la funzionalità di un organismo ancora inteso - sulla base dell'ontologia antica che si declina variamente fino a Kant e a Fichte, e attraverso la loro influenza sulla fisiologia ottocentesca arriva alle neuroscienze - come quel che permane e dev'essere ogni volta compreso alla luce di una qualsivoglia teoria e di principi invarianti che si suppone reggano lo sviluppo di ciascuno. Ma è pensabile di collocarsi fuori da un simile paradigma? Il sé si può cogliere scientificamente, e curare, senza presupposti teorici vincolanti e modelli a priori? È quanto si prefigge la psicoterapia fenomenologica, di cui Giampiero Arciero, Guido Bondolfi e Viridiana Mazzola delineano qui i fondamenti, con un rigore epistemico e degli snodi metodici diversi da quelli delle scienze naturali. Se, in questa prospettiva, la psicologia diventa scienza dell'esperienza personale e del suo significato, l'accesso all'altro, alla sua assoluta singolarità, deve affidarsi anche alla subtilitas, la finezza di spirito raccomandata dagli ermeneuti. E mentre il dominio della cura si apre a convitati inusuali per le terapie della psiche, dai Padri del deserto a Heidegger, una concettualità rinnovata sgretola le paratie tra il senso e i fatti, i processi psichici e gli awenimenti, sowertendo la metafisica corrente dell'intersoggettività: la motilità della vita si attualizza già sempre in contesti di significatività, il corporeo si dilata oltre i confini della carne, perché partecipa alla relazione con l'altro prima di ogni mediazione empatica. L'affrancamento dalle psicoterapie scientifiche abituate a strappar via l'esperienza dalla vita ha oggi il nome di fenomenologia.
 

Biografia degli autori

Giampiero Arciero

Giampiero Arciero, psichiatra, è docente presso la Scuola di specializzazione in Psicologia clinica dell'Università di Siena. Ha fondato, insieme con Vittorio Guidano, l'Istituto di Psicologia cognitiva post-razionalista (IPRA), di cui è direttore. È consulente presso il Dipartimento di Psichiatria degli Ospedali universitari di Ginevra. È visiting professor presso l'Università Adolfo Ibañez di Santiago del Cile. È stato ricercatore presso l'Università di Friburgo. Ha diretto il Personal Development Laboratory della University of California di Santa Barbara. Presso Bollati Boringhieri ha pubblicato: Studi e dialoghi sull'identità personale. Riflessioni sull'esperienza umana (2002) e Sulle tracce di Sé (2006).

Guido Bondolfi


Viridiana Mazzola

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.