Il mandato. La gestione dell'interesse altrui tra momento statico dell'«atto» e prospettiva dinamica dell'«attività»

Il mandato. La gestione dell'interesse altrui tra momento statico dell'«atto» e prospettiva dinamica dell'«attività»
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
32,00
Una riflessione aggiornata su un tema apparentemente "antico" che oggi ritorna al centro dell'attenzione del giurista per effetto delle odierne tendenze all'articolazione degli strumenti patrimoniali finalizzati alla gestione di affari e/o di interessi meritevoli di tutela. La ricostruzione dell'istituto nella sua dimensione "statica", che attiene all'atto negoziale nei suoi elementi strutturali e nelle caratteristiche generali così come previste dal codice civile (Parte I del volume), vuole essere propedeutica per un'indagine nella sua dimensione "dinamica", attinente cioè alla idoneità della figura di modellarsi in maniera differenziata in dipendenza delle specifiche situazioni finalizzate alla soddisfazione di interessi altrui (Parte II). Specifica attenzione viene rivolta all'analisi dei profili operativi e al c.d. "sistema delle tutele".