La paura del diavolo. Dal Medioevo ai giorni nostri

La paura del diavolo. Dal Medioevo ai giorni nostri

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Molti libri parlano del diavolo, e molti libri, che ne parlano, vendono molto. C'è, oggi, una vera e propria "sindrome della paura del diavolo", ed è sempre crescente. Perché ciò può accadere in una società come la nostra, che si appella alla scienza e alla mentalità laica come baluardo contro i fanatismi e contro le superstizioni? Il libro di padre Gilles Jeanguenin cerca di andare alle fonti stesse di questa domanda: abbiamo paura del diavolo, perché né la modernità, né la logica scientifica sono stati in grado di rispondere ai grandi interrogativi dell'umanità: chi siamo? Dove andiamo? Quale sarà il nostro avvenire?. Quando l'individuo si sente minacciato nella propria esistenza, le sue vecchie paure riemergono: di fronte alle insicurezze e incertezze di una società in crisi, l'immaginario collettivo non ci mette tanto a risvegliarsi e a far tornare alla ribalta la figura di Satana! Il diavolo cristallizza allora quelle paure e angosce che non si riesce a controllare razionalmente: egli diventa causa dei mali che ci affliggono e responsabile del caos che regna nella società. Ripercorrendo una storia di paure che ha le sue radici nel medioevo, ma si allunga fino a oggi, padre Gilles Jeanguenin, esorcista, ci invita a guardare dentro le nostre coscienze per imparare a riconoscere dove davvero può esserci il diavolo e dove, invece, ci siamo solo noi, con le nostre angosce e solitudini.