Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Le origini del pensiero scientifico. Da Anassimandro a Proclo 600 a.C.-500 d.C.

Le origini del pensiero scientifico. Da Anassimandro a Proclo 600 a.C.-500 d.C.
titolo Le origini del pensiero scientifico. Da Anassimandro a Proclo 600 a.C.-500 d.C.
Autore
Curatore
Traduttore
Argomento Scienze Umane Scienze
Collana Gli Adelphi
Editore Adelphi
Formato
libro Libro
Pagine 438
Pubblicazione 2023
ISBN 9788845938047
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Se nel Mulino di Amleto ci ha introdotto al «pensiero arcaico», mostrandoci come il mýthos, che si vorrebbe contrapposto al lógos, sia invece a sua volta una «scienza esatta», qui Giorgio de Santillana si sofferma sull'impronta lasciata da quelle remote scaturigini sulla forma mentis tecnoscientifica. In questa cornice il «pensiero scientifico» delle origini, tra cesure e continuità rispetto a quello «mitico», assume connotazioni inedite, in un percorso millenario che va da Parmenide a Eraclito a Pitagora, dalla medicina della scuola ippocratica alla svolta fisicocosmologica di Leucippo e Democrito, dai sofisti e Gorgia alla grande cattedrale platonica e alla sintesi di Aristotele, per arrivare a Tolomeo e Plutarco. E alla fine del percorso risalterà nitidamente non solo come le conquiste della «scienza greca» siano state il punto di partenza della nostra scienza, ma anche come l'usurata contrapposizione tra sapere umanistico e scientifico costituisca, fin dalle origini, una prospettiva deviante e infondata.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.