Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'arca russa. Il mito della «grande Asia» dall'impero degli zar alle guerre di Vladimir Putin

L'arca russa. Il mito della «grande Asia» dall'impero degli zar alle guerre di Vladimir Putin
titolo L'arca russa. Il mito della «grande Asia» dall'impero degli zar alle guerre di Vladimir Putin
Autore
Argomento Diritto, Economia e Politica Politica
Collana VARIA
Editore La vita felice
Formato
libro Libro
Pagine 260
Pubblicazione 2023
ISBN 9788893466189
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La Russia accarezza da più di due secoli il sogno di chiudere le porte all'Occidente, ricominciando a indossare con orgoglio i calzari asiatici una volta scrollata via la polvere romano-germanica. Una tendenza che scorre sotto traccia e incrocia la grande letteratura (Dostoevskij, Lermontov, Turgenev, Tolstoj, Solzenicyn), la filosofia (Il'in, Gumilëv, Dugin), la scienza militare, fino a lambire le porte del Cremlino e a resuscitare il sogno di una Grande Madre Russia, dal Baltico a Samarcanda, riannodando i fili con i perduti Paesi-satellite dopo la caduta del Muro di Berlino e la dissoluzione dell'Urss. Con le drammatiche conseguenze (si vedano l'Ossezia, la Georgia, la Crimea, il Donbass, l'invasione dell'Ucraina) che si verificano sotto i nostri occhi. L'arca russa è l'immenso vascello solitario sul quale ci si imbarca per dimenticare il grande abbaglio iniziato con la fondazione di San Pietroburgo. Un viaggio che, dopo aver sconfessato le sirene della modernità (liberismo, globalizzazione, società aperte), approda nel mito di una nuova Russkij Mir, un mondo russo in cui il nazionalismo di Vladimir Putin si coniuga con la Chiesa ortodossa nella comune avversione nei confronti delle democrazie occidentali.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.