Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Il filo di mezzogiorno. Versione teatrale di Ippolita di Majo

Il filo di mezzogiorno. Versione teatrale di Ippolita di Majo
titolo Il filo di mezzogiorno. Versione teatrale di Ippolita di Majo
Autore
Argomento Letteratura e Arte Teatro
Collana Collezione di teatro
Editore Einaudi
Formato
libro Libro
Pagine 72
Pubblicazione 2024
ISBN 9788806260408
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
"Il filo di mezzogiorno" è il secondo romanzo che Goliarda Sapienza ha pubblicato, nel 1969. Racconta l'esperienza psicoanalitica dell'autrice, il complesso rapporto con l'analista e, attraverso le varie sedute, tutto il percorso della sua vita, a partire dal trasferimento dalla Sicilia a Roma e dai corsi di arte drammatica che tanta parte avrebbero avuto per la sua formazione. Nella versione teatrale ricavata da Ippolita di Majo ci sono due piani scenici che si sovrappongono in continuazione: quello onirico e delirante di Goliarda e quello, più realistico (ma fino a che punto?) delle sedute col suo psicoanalista. Attraverso l'alternarsi e il confondersi di questi due piani Goliarda insegue la sua memoria, le sensazioni, le libere associazioni recuperando a poco a poco la coscienza della propria identità, ottenebrata dal ricovero in clinica psichiatrica e dai ripetuti elettroshock. Il duro e ambiguo corpo a corpo con l'analista sembra finire, a volte, per invertire i ruoli dei due personaggi. Il testo è stato rappresentato con molto successo al Teatro Mercadante di Napoli, al Carignano di Torino, all'Argentina di Roma, al Parenti di Milano e in altri teatri italiani, con Donatella Finocchiaro e Roberto De Francesco e la regia di Mario Martone.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.