Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il nemico di tutti. Il pirata contro le nazioni

Il nemico di tutti. Il pirata contro le nazioni
titolo Il nemico di tutti. Il pirata contro le nazioni
autore
collana Quaderni Quodlibet
editore Quodlibet
formato Libro
pagine 286
pubblicazione 2010
ISBN 9788874622610
 

Scegli la libreria

22,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Secondo una celebre affermazione di Cicerone, esistono nemici con i quali si può negoziare, e con cui, ove le circostanze lo consentano, si può stabilire una tregua; ma esiste anche un nemico con il quale i trattati restano lettera morta, e la guerra continua senza fine: questi è il pirata, che gli antichi giuristi consideravano "il nemico di tutti". A partire dalla descrizione ciceroniana dell'avversario, questo libro ricostruisce il mutevole ruolo che la figura del pirata ha svolto nel pensiero giuridico e politico dall'antichità al medioevo, e dall'età moderna alla contemporaneità. Oggi, come sostiene Heller-Roazen, il pirata costituisce la chiave del paradigma contemporaneo dell'avversario universale, persona giuridica e politica di carattere eccezionale, né criminale né nemico, che dimora in una regione extraterritoriale. Contro tale avversario gli Stati possono combattere battaglie straordinarie, implementare strategie politiche e giustificare misure militari in nome della prosperità e della sicurezza. Attingendo ai diversi materiali di numerose discipline - dal diritto alla storia, dalla teoria politica alla letteratura -, iI nemico di tutti fa emergere il paradigma coerente che definisce l'atto di pirateria.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.