Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il fascismo e gli emigrati

Il fascismo e gli emigrati
titolo Il fascismo e gli emigrati
sottotitolo La parabola dei Fasci italiani all'estero (1920-1943)
Collana Quadrante laterza
Editore Laterza
Formato Libro
Pagine 232
Pubblicazione 2003
ISBN 9788842068396
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
22,00
Il fascismo ha tentato di sfruttare l'emigrazione come strumento di penetrazione e di condizionamento nei paesi occidentali e nelle proprie colonie. L'emigrato non ha disdegnato di utilizzare il fascismo per migliorare le proprie condizioni nei paesi d'immigrazione. Gli studiosi, che hanno collaborato a questo testo, hanno verificato i successi, ma anche i limiti della penetrazione fascista in tutti i luoghi di emigrazione. Il fascismo non è infatti riuscito a guadagnare l'appoggio incondizionato delle comunità all'estero e queste, con l'approssimarsi della seconda guerra mondiale, si sono allineate sostanzialmente ai paesi d'immigrazione.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.