Il tuo browser non supporta JavaScript!

Semiotica del cinema e lineamenti di cine-estetica

novità
Semiotica del cinema e lineamenti di cine-estetica
titolo Semiotica del cinema e lineamenti di cine-estetica
autore
curatore
argomento Scienze Umane Comunicazione
collana Mimesis-Cinema, 85
numero collana 85
editore Mimesis
formato Libro
pagine 192
pubblicazione 2020
ISBN 9788857561219
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
L'opera filmica, in quanto opera artistica, richiede che ci si discosti dal "cronotopo quotidiano", in favore del "cronotopo letterario", stabilendo un nuovo ordine di concatenazione e un nuovo sistema di rapporti, per conferire alla passiva e statica realtà una drammatica e dinamica efficacia capace di esprimere una particolare concezione del mondo. Lotman, nella sua descrizione del testo cinematografico, fa frequentemente uso del termine musicale "polifonia" e dell'aggettivo "polifonico", impiegato anche da Bachtin, in riferimento alla scrittura letteraria e in particolare al "romanzo polifonico" di Dostoevskij. "Polifonia" è anche un concetto centrale nella ricerca teorica e creativa di Ejzenstejn. Polifonia drammaturgica, separazione e rottura dei nessi passivi e realistici, congiungimento di cose solitamente separate e distinte: tutto questo è collegato con ciò che Ejzenstejn chiama Ex-stasis, per indicare, nel film, un modello dinamico e temporale di passaggi e commutazioni da un registro espressivo a un altro (dall'immagine alla musica al colore).
 

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.