Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'uomo che vide l'infinito

titolo L'uomo che vide l'infinito
sottotitolo La vita breve di Srinivasa Ramanujan, genio della matematica
Autore
Argomento Scienze Umane Scienze
Collana Saggi stranieri
Editore Rizzoli
Formato
libro Libro
Pagine 462
Pubblicazione 2003
ISBN 9788817871693
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
19,00
Nel 1913, un impiegato indiano di 25 anni, Srinivasa Ramanujan, scrisse a G. H. Hardy, il più grande matematico inglese dell'epoca, per sottoporgli alcune sue idee sui numeri. Hardy si rese subito conto che la lettera era opera di un genio, organizzò il viaggio di Ramanujan da Madras a Cambridge, e così ebbero inizio un'amicizia e una collaborazione tra le più singolari nella storia della scienza. Il giovane indiano, sotto la guida di Hardy, concepì teoremi e congetture che sbalordirono il mondo scientifico e che avrebbero avuto sorprendenti applicazioni, a decenni di distanza, in settori come la chimica e l'informatica. Dopo sette anni, tuttavia, Ramanujan, lontano dalla famiglia e dalla patria, si ammalò e tornò in India solo per morirvi.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.