Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Immigrazione e contesti locali

Immigrazione e contesti locali
Titolo Immigrazione e contesti locali
Sottotitolo Annuario CIRMiB 2013
Autore
Collana Università/Varia
Editore Vita e pensiero
Formato
libro Libro
Pagine 240
Pubblicazione 2013
ISBN 9788834325575
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
Anche con questa nuova edizione dell’Annuario CIRMiB si intende sviluppare un’attenta e documentata analisi, a più livelli, della realtà immigrata nel territorio bresciano. L’articolazione del testo offre la possibilità di documentarsi sulle caratteristiche della presenza immigrata e di cogliere alcuni spunti di riflessione attorno a questioni cruciali, legate alle condizioni di vita e all’esercizio dei diritti fondamentali. La prima parte dell’Annuario, come ogni anno, è dedicata alla presentazione dei dati, sia statistici sia provenienti dalla rilevazione mediante questionario da parte dell’Orim (Osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità), con riferimento diretto alla realtà bresciana e con un confronto con le altre province lombarde. Nelle seconda e terza parte trovano spazio riflessioni e analisi teoriche o applicative, anche legate a lavori di ricerca. Nella sezione finale, Diario cittadino, si trovano narrazioni in prima persona di buone pratiche interculturali svolte a Brescia. Come nelle precedenti edizioni dell’Annuario, ci si pone l’obiettivo di collocare il tema dell’immigrazione all’interno di un dibattito ampio su questioni particolarmente significative per la cittadinanza e le politiche locali: il tema di quest’anno è ‘distanza e prossimità’ nello scenario multiculturale.
 

Biografia dell'autore

Il CIRMiB nasce nel 1998 come O.P.I. (Osservatorio Provinciale Immigrazione), su iniziativa di alcuni docenti dell’Università Cattolica di Brescia dell’area socioantropologica, che trovano nell’E.U.L.O. (Ente Universitario Lombardia Orientale) un sostegno economico per attivare un Centro di ricerca sulle migrazioni nella realtà bresciana. Nel 2006 il Centro di ricerca cambia di denominazione in CIRMiB (Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Migrazioni – Brescia) ed è espressione della collaborazione delle due Università bresciane (Cattolica del Sacro Cuore e Università Statale). Con il 2013 diviene un Centro di ricerca della sola Università Cattolica, sede di Brescia, e assume come denominazione CIRMiB (Centro di Iniziative e ricerche sulle migrazioni – Brescia) secondo uno statuto rinnovato. Continua la sua attività di raccolta, analisi, elaborazione di dati statistici riguardanti il fenomeno dell’immigrazione in provincia di Brescia, comparandoli a livello regionale, nazionale e internazionale; svolge ricerche connesse con le riflessioni accademiche più aggiornate. Inoltre cura la documentazione sull’immigrazione mettendola a disposizione di studenti, insegnanti, operatori, studiosi e sviluppa attività di indagine anche in collaborazione con enti e istituzioni a tutti i livelli. Il CIRMiB svolge infine consulenze scientifiche a istituzioni, associazioni, enti, pubblici e privati e realizza iniziative di aggiornamento e di formazione, seminari di studio, convegni, pubblicazioni.

Maddalena Colombo è professore associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica, sede di Milano e di Brescia, dove insegna Sociologia dell’educazione. È direttrice del CIRMiB e membro del Comitato scientifico del Research Network Sociology of Education dell’ESA (European Sociological Association). È collaboratrice della Fondazione Ismu, dove coordina la Banca dati dei progetti di educazione interculturale. Da anni si occupa di processi migratori con particolare attenzione ad adolescenti e giovani, seconde generazioni e successo formativo. Tra le pubblicazioni recenti: Dispersione scolastica e politiche per il successo formativo. Dalla ricerca sugli early school leaver alle proposte di innovazione (Trento 2010); con E. Besozzi e M. Santagati, Misurare l’integrazione nelle classi multietniche (Milano 2013); ha curato inoltre il numero monografico Pluralism in education della rivista digitale «Italian Journal of Sociology of Education», www.ijse.eu (2/2013).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.