Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Visioni d'Africa. Cinema, politica, immaginari

Visioni d'Africa. Cinema, politica, immaginari
titolo Visioni d'Africa. Cinema, politica, immaginari
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Saggi storia e scienze sociali
Editore Donzelli
Formato
libro Libro
Pagine 304
Pubblicazione 2023
ISBN 9788855224727
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
30,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Fin dall'Ottocento l'Africa è stata per la società italiana un'immagine, i cui contorni si definivano man mano che aumentava la conoscenza di quelle terre, la curiosità dell'opinione pubblica, il mito esotico e avventuroso da esse generato. Il sogno africano degli italiani fu animato da cognizioni scientifiche e pseudoscientifiche ma anche, e forse in maniera preponderante, da suggestioni immaginifiche e fantasmatiche, da simboli e rappresentazioni che traevano origine da un bagaglio concettuale e iconografico rinvenibile in forma embrionale e vieppiù strutturata prima nella pittura e nella letteratura, e in seguito negli altri prodotti culturali che informarono il discorso pubblico e caratterizzarono la rivoluzione dei mezzi di comunicazione tra Otto e Novecento. Fra essi, il cinema nelle sue diverse espressioni appare oggi come un prisma capace di proiettare l'essenza del progetto coloniale e razziale europeo - il mito dell'impero - in maniera esemplare non solo sul grande schermo, a uso degli spettatori di un mercato cinematografico sempre più globalizzato, ma nella coscienza e nella mentalità di una popolazione occidentale che su quelle coordinate fondò il suo concetto di superiorità e dominio. Il volume prende in esame il cinema di finzione dalla sua nascita in Italia fino al 1960 e lo affronta in una prospettiva di lunga durata e transnazionale, per cogliere gli aspetti qualificanti dell'immaginario coloniale che si sviluppò nella società dell'epoca. Rilevarne le costanti e i mutamenti, le influenze provenienti dal dibattito pubblico e dalle politiche di volta in volta portate avanti dallo Stato, i punti di contatto con il discorso colonialista internazionale, permette di identificare le basi culturali e ideologiche che accompagnarono lo spettatore nel suo confronto con l'alterità africana e nella costruzione della sua identità, prima nazionale e poi coloniale, nel corso del Novecento.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.