Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Psicologia ed educazione in L. Kohlberg

Psicologia ed educazione in L. Kohlberg
titolo Psicologia ed educazione in L. Kohlberg
sottotitolo Un'etica per la società complessa
Autore
Collana Università/Pedagogia e scienze dell'educazione/Ricerche
Editore Vita e pensiero
Formato
libro Libro
Pagine 496
Pubblicazione 1998
ISBN 9788834301418
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
26,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
L'importanza essenziale del problema etico nella riflessione pedagogica, la convinzione che la formazione morale esprime l'essenza e l'obiettivo sintetico dell'educazione, sono le principali ragioni che inducono a riflettere sull'opera di Lawrence Kohlberg e sulle implicazioni educative di essa. Ma perché proprio il Kohlberg? Quali motivi sollocitano il pedagogista ad accostarsi all'opera di questo psicologo? I1 suo pensiero gode di considerevole anche se spesso superficiale diffusione nel contesto statunitense, ma è poco conosciuto fuori dai suoi confini e quindi anche in Italia. La teoria del Kohlberg presenta invero molteplici motivi di attenzione e il valore della sua riflessione postula una valutazione più attenta e complessa di quella che le è stata sinora rivolta. Ai giorni nostri, l'importanza di uno sforzo di precisazione e di affinamento dei principi pedagogici e dei criteri metodologici sottesi all'attività formativa è messa in risalto dalla crescente richiesta di «autenticità dell'educazione», ossia di «recupero dell'educativo», legata alla disillusione conseguente a talune accentuazioni tecnicistiche, psicologiche e didatticistiche, tipiche di un facile ottimismo pedagogico. In questo senso, il Kohlberg esprime una concezione quasi «pragmatica» della psicologia, in virtù della quale quest'ultima è orientata alla riflessione e alla pratica educativa, e ha in essa la sua legittimazione. Nella sua teoria, il discorso pedagogico trova spunti significativi per ripensare all'educazione morale come a un fondamentale processo di umanizzazione e per riscoprire nella libertà il momento generativo e, al tempo stesso, il fine pratico del divenire educativo.
 

Biografia dell'autore

Renata Viganò è professore associato di Pedagogia all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Si è specializzata in Pedagogia sperimentale all'Università di Lovanio, dove ha svolto attività di ricerca e di insegnamento come visiting professor.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.