Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'invenzione del quadro. Arte, artefici e artifici nella pittura europea

L'invenzione del quadro. Arte, artefici e artifici nella pittura europea
titolo L'invenzione del quadro. Arte, artefici e artifici nella pittura europea
Autore
Traduttore
Collana La cultura, 526
Editore Il saggiatore
Formato
libro Libro
Pagine 374
Pubblicazione 2004
Numero edizione 3
ISBN 9788842812074
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
Nella nostra abitudine culturale e percettiva, la pittura è l'arte visiva per eccellenza e il quadro, il supporto di legno o di tela, è il suo ovvio "veicolo". Nella realtà storica, il quadro è un'acquisizione recente. Esso nasce infatti insieme a una differente idea di fruizione artistica, come contemplazione "estetica" e "ornamentale" dell'arte, priva delle connotazioni religiose e celebrative alle quali la pittura aveva fino ad allora risposto. Uno studio sull'evoluzione del quadro nella storia dell'arte europea dal 1522, anno della rivolta iconoclasta di Wittenberg, al 1675 quando il fiammingo Gijsbrechts rappresentò il rovescio di un quadro: dalla morte dell'immagine antica a un'indagine sullo statuto del quadro in quanto oggetto figurativo.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.