Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lo spazio politico della regione

Lo spazio politico della regione
titolo Lo spazio politico della regione
sottotitolo Cittadinanza, azione di governo e politiche pubbliche
autore
collana Università/Relazioni internazionali e scienza politica/Ricerche
editore Vita e pensiero
formato Libro
pagine 384
pubblicazione 2004
ISBN 9788834311233
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
28,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Negli ultimi anni è stato evidenziato che le dinamiche della globalizzazione tendono a erodere la sovranità degli Stati nazionali, minacciando l’assetto dei diritti di cittadinanza. Se l’estensione dei flussi internazionali di merci e capitali è considerata un pericolo per la capacità di governo degli Stati, si è sottovalutato il ruolo che possono giocare i livelli inferiori di governo, in particolare quello regionale. In un contesto in cui aumenta la competizione internazionale e alcune funzioni statali vengono trasferite al livello sovranazionale dell’Ue, sembra profilarsi uno ‘spazio politico’ per l’istituzione regionale. Spazio non chiuso alle influenze esterne, ma tale da consentire all’istituzione regionale una propria capacità di governo e un ruolo di mobilitazione e aggregazione delle risorse locali. Dinanzi al processo di costituzionalizzazione dell’Ue, la prospettiva dell’«Europa delle Regioni» sembra destinata a rimanere una formula politica più che una realtà. Il protagonismo di alcuni importanti governi regionali, capaci di mobilitare le risorse locali e di agire fuori dai confini degli Stati di appartenenza, rende concreta la prospettiva di un’Europa costruita almeno «con alcune Regioni». Soprattutto, acquista credibilità l’ipotesi che la regione diventi uno spazio politico in cui radicare nuove forme di garanzia e promozione della cittadinanza, in grado di dar corpo all’architettura di una multilevel citizenship.
I contributi qui raccolti indagano le dimensioni e i confini dello spazio politico della regione, analizzando in chiave comparata la capacità di governo delle istituzioni subnazionali in Baviera, Baden-Württemberg, Catalogna e Lombardia. In questo quadro appaiono più rilevanti, nell’ottica dell’affermazione del modello della cittadinanza multilivello e di uno spazio di azione per l’istituzione regionale, aree di policy come le politiche familiari e le politiche per la formazione, l’istruzione, l’università e la ricerca.
 

Biografia dell'autore

Vittorio Emanuele Parsi è professore associato di Relazioni Internazionali nell’Università Cattolica di Milano. Presso l’Aseri coordina il Master in Economics, Institutions and Public Policies.
Raul Caruso, diplomato presso l’Aseri e Msc in Economics nell’Università Cattolica di Leuven (Belgio), è dottorando in Istituzioni e organizzazioni.
Silvio Cotellessa è professore associato di Analisi delle politiche pubbliche nell’Università Cattolica di Milano e di Scienza politica nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Maria Elena Gennusa è professore associato di Diritto costituzionale nell’Università degli Studi di Pavia.
Damiano Palano è ricercatore di Scienza politica nell’Università Cattolica di Milano.
Rocco W. Ronza ha conseguito un dottorato in Sociologia e ricerca sociale nell’Università degli Studi di Trento e insegna Politica italiana presso il centro di Milano dell’Institute for the International Education of Students (IES).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento