Il tuo browser non supporta JavaScript!

Vita e pensiero: Università/Relazioni internazionali e scienza politica/Ricerche

L'ABC del Terrore

Le armi di distruzione di massa nel terzo millennio

editore: Vita e pensiero

pagine: 224

Le armi ABC – Atomiche, Biologiche e Chi - miche –, ovvero le cosiddette armi di distruzione di massa, sono quelle che, anche oggi, «nessuno vuole usare». Eppure numerosi paesi sono in grado di realizzarle in tempi relativamente brevi e non pochi eserciti le hanno ancora a disposizione nei propri arsenali, non dimenticando il rischio di impieghi terroristici. Queste armi non solo producono enormi distruzioni e danni fisici e fisiologici alle vittime umane, ma la loro stessa minaccia ha gravi conseguenze psico-sociali sia sui militari che sui civili. Gli sviluppi del confronto strategico globale, con il supporto delle tecnologie più avanzate, hanno portato alla militarizzazione di nuovi ambienti, lo spazio cosmico e il cyberspazio, aprendo nuove dimensioni al problema del disarmo e della pace. Dal 1945 in poi, le iniziative e i tentativi di mettere sotto uno stretto controllo questo terrificante ‘vaso di Pandora’ – perlopiù sotto forma di trattati di diritto internazionale – sono stati numerosi, ma il problema è tutt’altro che in via di risoluzione e richiede anche una pressione informata da parte della comunità civile. Di qui la necessità di un volume come questo, di alto livello scientifico ma, allo stesso tempo, fruibile da un pubblico ampio, interessato a meglio comprendere i vari risvolti di questo cruciale problema.
20,00

'Guerra indolore'

Dottrine, illusioni e retoriche della guerra limitata

di Corrado Stefanachi

editore: Vita e pensiero

pagine: 256

Se l'etica o il diritto internazionale non hanno mai smesso di impegnarsi sul versante della limitazione della guerra, esiste
22,00

Diritto, etica e guerra al terrore

di Matthew Evangelista

editore: Vita e pensiero

pagine: 192

La necessità di fronteggiare il terrorismo globale può giustificare comportamenti che disattendono il diritto internazionale u
18,00

L' equilibrio di potenza nelle relazioni internazionali

Metafore, miti, modelli

di Richard Little

editore: Vita e pensiero

pagine: 364

Nello studio delle relazioni internazionali, l'equilibrio di potenza definisce la particolare situazione di controbilanciament
25,00

Il realismo nelle Relazioni Internazionali

di Stefano Guzzini

editore: Vita e pensiero

pagine: 434

In questo libro Stefano Guzzini, uno dei maggiori esperti europei di teoria delle relazioni internazionali ed esponente di pun
30,00

Immagini del mondo

Introduzione alle relazioni internazionali

editore: Vita e pensiero

pagine: 388

Questo libro offre una trattazione ampia e aggiornata delle relazioni internazionali contemporanee. Sono illustrati i principali strumenti analitici e approcci teorici (realismo, neo-realismo, neo-liberalismo, costruttivismo, post-positivismo) e vengono discusse questioni centrali come l’economia politica internazionale, la geopolitica, i processi di globalizzazione e le forze sovranazionali, l’analisi della politica estera, gli studi di sicurezza, la stabilità del sistema internazionale, le nuove problematiche dell’agenda globale (terrorismo, ambiente, armi di distruzione di massa). Con uno stile chiaro e facilmente accessibile, il testo si rivolge non solo agli studenti universitari ma anche a un pubblico più ampio di lettori interessati a comprendere la complessità della politica mondiale nel XXI secolo. L’uso di tabelle, box e grafici rende facilmente identificabili i principali concetti, gli snodi fondamentali dell’evoluzione della disciplina e lo sviluppo storico dei rapporti internazionali.
25,00

Dopo la muraglia

La Cina nella politica internazionale del XXI secolo

di Giovanni Battista Andornino

editore: Vita e pensiero

pagine: 384

Dopo essere stata un mondo a parte per tre millenni, la Cina entra nel XXI secolo con il piglio di un attore globale che viene
25,00

Prima del prossimo attacco

Preservare le libertà civili in un'era di terrorismo globale

di Bruce Ackerman

editore: Vita e pensiero

pagine: 260

I fatti che hanno seguito l'11 settembre mostrano come ogni nuovo attacco terroristico faccia scattare di riflesso nuovi provv
20,00

La legittimità nella società internazionale

di Ian Clark

editore: Vita e pensiero

pagine: 396

Il concetto di "legittimità" ricorre spesso nel vocabolario dei professionisti delle relazioni internazionali
25,00

Teoria sociale della politica internazionale

di Alexander Wendt

editore: Vita e pensiero

pagine: 536

Qual è la forza dei legami sociali nella politica tra gli Stati? Esiste una cultura capace di definire le regole della politica internazionale? Alexander Wendt, capofila della scuola costruttivista delle Relazioni Internazionali, offre in questo libro un’analisi sistematica del ruolo delle idee nei rapporti tra gli Stati, esprimendo la convinzione che anche la dimensione anarchica della politica internazionale – spesso pensata sul modello dello ‘stato di natura’ – rappresenti in realtà un prodotto o una ‘costruzione sociale’. Muovendo da una piena recezione del dibattito sociologico contemporaneo, Wendt sottopone a una serrata critica i concetti di sistema, struttura e società elaborati dalla tradizione della teoria internazionale, per poi procedere a un radicale ripensamento della funzione dell’identità, delle idee e delle norme nella politica mondiale. Questi elementi, egli afferma, non svolgono solo una funzione regolativa, per guidare il flusso della potenza e degli interessi entro canali etici e giuridici che spesso si rivelano fragili e insufficienti. Le idee e le norme svolgono soprattutto una funzione costitutiva, sono cioè capaci di determinare la finalità, gli strumenti e la natura del gioco – conflittuale, competitivo o collaborativo – cui gli Stati danno vita. Idee e interessi, cultura e potenza non rappresentano dunque i due poli di una contraddizione dialettica, ma sono parte integrante delle regole strutturali di un sistema di rapporti sociali che tra i suoi attori può comprendere anche, ma non soltanto, degli Stati sovrani. A ogni struttura internazionale corrisponde allora una cultura internazionale, come dimostra la storia del sistema degli Stati occidentali, che si dibatte tra i corsi e i ricorsi di tre fondamentali culture dell’anarchia: hobbesiana, lockiana e kantiana, le cui caratteristiche possono essere riassunte con i tre termini di inimicizia («uccidi o sarai ucciso»), rivalità («vivi e lascia vivere»), amicizia («uno per tutti e tutti per uno»). Il destino di un sistema internazionale, conclude Wendt, deve sempre e necessariamente fare i conti con i principi e i valori che formano l’identità e ispirano le azioni degli Stati che lo compongono.
30,00

Il dilemma dell'egemone

Gli Stati Uniti tra ordine liberale e tentazione imperiale

di G. John Ikenberry

editore: Vita e pensiero

pagine: 376

Dopo la caduta del muro di Berlino e il crollo dell'Unione Sovietica lo scenario politico mondiale ha assunto una configurazio
20,00

Divisi dall'ambiente

Gli USA e l'Unione europea nelle politiche del clima e della biodiversità

di Daniela Sicurelli

editore: Vita e pensiero

pagine: 178

Perché l'Unione europea e gli Stati Uniti appaiono così divisi sui temi della politica ambientale, tanto che mentre l'UE ha as
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento