Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Capacità

Capacità
titolo Capacità
sottotitolo Analisi e valutazione di un fine educativo
Autore
Collana Università/Pedagogia e scienze dell'educazione/Ricerche
Editore Vita e pensiero
Formato
libro Libro
Pagine 144
Pubblicazione 2013
ISBN 9788834326770
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Il termine ‘capacità’ ha una lunga tradizione nella letteratura filosofica, giuridica e pedagogica tedesca ed europea, che risale alla nozione classica di ‘virtù’, intesa come abilità di eseguire una determinata funzione o di produrre un certo effetto, in modo eccellente o perlomeno adeguato. La capacità è dunque una potenzialità propria della natura umana, che si sviluppa con l’esperienza e si affina tramite l’esercizio. Per questo motivo l’idea di capacità (fisica, psichica, intellettuale, sociale, professionale...) è stata utilizzata per definire il fondamento dell’attività educativa (ciò che in principio la rende possibile) e, al tempo stesso, il fine generale dell’educazione (ciò a cui l’educazione è concretamente orientata). Lo scopo del processo educativo consiste infatti nell’acquisizione o nell’affinamento della capacità di corrispondere alle diverse esigenze della vita, in un contesto storico e socio-culturale specifico. Questo volume di Wolfgang Brezinka, uno dei più noti filosofi dell’educazione contemporanei, va alla radice della nozione di ‘capacità’, effettuandone un’analisi linguistica e concettuale che mira a metterne a fuoco l’autentico significato, anche in confronto con altri costrutti (come ad esempio quello di ‘competenza’) oggi maggiormente in voga. Ne risulta un piccolo trattato sistematico che, coniugando rigore metodologico e chiarezza argomentativa, riesce a dimostrare la portata e le implicazioni di un concetto la cui pertinenza e utilità sono ancora intatte, e che l’attuale dibattito su sviluppo umano, diritti ed educazione sta riportando alla ribalta.
 

Biografia dell'autore

Wolfgang Brezinka, nato a Berlino nel 1928, ha insegnato Pedagogia e Scienze dell’educazione nelle Università di Würzburg, Innsbruck e Costanza. Ha sviluppato sistematicamente una teoria epistemologica della pedagogia come scienza pratica. È autore di numerose opere, quasi tutte tradotte in italiano, tra cui si segnalano: Morale ed educazione (1995), L’educazione in una società disorientata (2000), Obiettivi e limiti dell’educazione (2002), Educazione e pedagogia in tempi di cambiamento culturale (2011).

Daniele Bruzzone è ricercatore confermato di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Piacenza). Si occupa di filosofia dell’educazione secondo un approccio fenomenologico-esistenziale.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.