Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Aragno: Biblioteca Aragno

Impostura

di Luciano di Samosata

editore: Aragno

Il concetto d'impostura (dal verbo latino imponere) racchiude l'idea d'imposizione di un peso o anche - secondo Erasmo - la sostituzione d'una merce buona con una adulterata. È comunque implicita la nozione di dolo, di mala fede, d'inganno volontario per trarne un vantaggio, per sé o per la propria parte, per la persona o l'idea della quale si è al servizio. Impostura era dunque quella di Alessandro di Abonutìco del quale Luciano ci racconta le imprese, quelle di un falso profeta, avido di denaro, pur simulando indifferenza. Alessandro, un personaggio realmente esistito, è un ciurmatore, un esoterico manipolatore dei sentimenti degl'ingenui, avendo egli compreso che "la vita degli uomini è tiranneggiata da due grandi cose, dalla speranza e dal timore, e che chi opportunamente può usare di una di queste, tosto diventa ricco". La traduzione italiana del testo è di Luigi Settembrini, che vi attese quand'era detenuto politico nel carcere borbonico dell'isola di Santo Stefano.
12,00

Opere

di Luigi Santucci

editore: Aragno

Questo secondo volume dell'opera omnia di Luigi Santucci segue quello degli scritti inediti pubblicato col titolo "I nidi dell
50,00

Attraverso il nichilismo. Saggi di teoria critica, estetica e critica letteraria

di Tito Perlini

editore: Aragno

"Attraverso il nichilismo" raccoglie, per la prima volta, un'ampia silloge di saggi di Tito Perlini, indubbiamente una delle voci notevoli della cultura italiana contemporanea. Il volume ruota attorno al tema del nichilismo, ovvero alla drammatica crisi di senso dell'attuale società tardo-capitalistica, osservata da diverse, molteplici prospettive. Esaminando il pensiero dei più significativi filosofi degli ultimi due secoli - da Hegel ad Adorno, da Lukács a Del Noce (senza trascurare svariate opere letterarie e artistiche, come quelle di Goethe e di Thomas Mann, di Mahler e di Schönberg, di Baudelaire, di Proust e di Kafka) -, Perlini, con implacabile lucidità, punta il dito sulla terribile devastazione di ogni valore che ormai da almeno un secolo stiamo attraversando. Al tempo stesso e proprio grazie a tale consapevolezza, senza dogmatismi Perlini indirizza il nostro sguardo verso ciò che ancora resiste e che, sia pure in modo negativo, vale a dire mai positivamente rappresentabile, potrebbe tuttavia costituire una prospettiva di liberazione dal nichilismo moderno. Ciò richiede di non adagiarsi in facili prospettive, relativistiche o post-moderne, in ogni caso incapaci di uscire dalla crisi del presente, ma di riproporre con forza la necessità della ragione quale utopico anelito alla verità, dialetticamente intesa. Il volume è accompagnato da un ampio saggio di Enrico Cerasi. Prefazione di Claudio Magris.
40,00

Vita di Giacomo Casanova

di Elio Bartolini

editore: Aragno

pagine: 490

20,00

Lo scopo nel diritto

di Rudolf von Jhering

editore: Aragno

La società industrializzata della Germania, nella seconda metà dell'Ottocento, non poteva più essere regolata giuridicamente da interpretazioni sempre più estensive del diritto romano, nato per una società agraria. Nelle scienze sociali, l'ulteriore accelerazione allo sviluppo industriale impressa dall'unificazione tedesca del 1871 era accompagnata dall'affermarsi dell'evoluzionismo darwinista. In questo contesto Rudolf von Jhering iniziò la vasta ricerca sulla genesi del diritto in una società complessa e nel 1877 passò dallo studio del diritto romano, che aveva in lui uno dei massimi cultori, allo studio del diritto nel contesto sociale. Il frutto di questa svolta fu "Lo scopo nel diritto", di cui è qui tradotta la seconda edizione del 1884, l'ultima pubblicata mentre l'autore era ancora in vita. Ad esso Jhering dovette affiancare un secondo volume, data la vastità dei temi affrontati.
25,00

Tra don Teofilo Folengo e Merlin Cocaio

di Giuseppe Billanovich

editore: Aragno

La fortuna di Teofilo Folengo (1491-1544) tra i secoli XVI e XIX ha qualcosa di paradossale. Il monaco poeta si era costruito il bizzarro alter ego letterario di Merlin Cocai con il quale aveva firmato le edizioni delle sue opere macaroniche e lo aveva dotato di una biografia fantasiosa e alquanto "irregolare". Con il passare del tempo l'identità fittizia aveva cancellato quella vera e Merlino si era sostituito a don Teofilo, ricevendo un'autorevole consacrazione nella Storia della letteratura italiana di Francesco De Sanctis. Solo negli anni Trenta del Novecento il giovane Giuseppe Billanovich si mise a demolire con pazienza e coraggio, e documenti alla mano, il mito romantico di Merlino, riportando alla luce la figura storica del geniale benedettino Teofilo, nel suo contesto biografico vero e tra le autentiche crisi storiche e spirituali del primo Cinquecento. "Tra don Teofilo Folengo e Merlin Cocaio", pubblicato nel 1948 e qui riproposto con un indispensabile indice dei nomi e un'introduzione che ne racconta la complessa genesi, è l'appassionata restituzione di un grande artista alla cultura e ai drammi della sua epoca.
20,00

Parola di governatore

di Paolo Baffi

editore: Aragno

Paolo Baffi (1911-1989), Governatore della Banca d'Italia dal '75 al '79, è stato una figura di spicco nella storia economica del Paese e, allo stesso tempo, una delle tante vittime 'eccellenti' del nostro secondo Novecento. Il presente libro vuole documentare entrambi questi aspetti della sua biografia. Nella prima sezione, infatti, si possono leggere le sue quattro "Considerazioni finali"; nella seconda, il suo diario del 1978-81 (Cronaca breve di una vicenda giudiziaria), pubblicato integralmente per la prima volta nel 1990. Come scrisse uno dei suoi 'allievi' prediletti, Tommaso Padoa-Schioppa, il governatorato di Baffi "si svolse in anni che sono tra i più duri e più disgraziati nella storia della Repubblica italiana. Furono anni segnati dall'inflazione, dallo shock petrolifero, da un'indicizzazione forsennata dei redditi, dal dominio di idee balorde (il salario variabile indipendente, l'indicizzazione come antidoto all'inflazione, la parità salariale Nord-Sud imposta dall'alto, e via dicendo), da un'ennesima abdicazione di responsabilità delle nostre classi dirigenti, da tardive riforme sociali mal progettate e ignare delle effettive risorse del Paese. Furono gli anni terribili del terrorismo, di delitti oscuri, della messa a morte di Aldo Moro".
25,00

Vespe. Fatti e misfatti della cultura italiana negli anni di Berlusconi

di Riccardo Chiaberge

editore: Aragno

In un paese dove giornalisti, letterati e intellettuali si prendono sempre maledettamente sul serio, i corsivi di Riccardo Chiaberge sulla "Domenica" del Sole 24 Ore hanno a lungo rappresentato uno dei rari esempi di satira culturale di successo. Questo libro raccoglie una selezione delle rubriche "Contrappunto" e "Vespe" pubblicate tra il 2004 e il 2010 sul supplemento del Sole e in seguito sull'inserto "Saturno" del Fatto Quotidiano. Prefazione di Marco Travaglio.
15,00

Della stessa leva. Lettere (1942-1999)

editore: Aragno

Il volume raccoglie per la prima volta il dialogo epistolare tra Norberto Bobbio ed Eugenio Garin, protrattosi per oltre mezzo secolo dal 1942 al 1999. Dall'immediato dopoguerra alle soglie del XXI secolo, i due intellettuali, accomunati da profondo consenso sui temi di maggiore attualità nel panorama culturale italiano, non mancano di esprimere la propria angoscia, l'amarezza, lo sdegno e lo sconforto di fronte al degrado civile e morale della società contemporanea, dalla contestazione studentesca del Sessantotto alle stragi degli anni di piombo, dal caso Gladio al tramonto della Prima Repubblica all'indomani di Tangentopoli. Un prezioso apparato di appendici testuali, con contributi di recensioni, interviste e articoli dei due interlocutori, oltre alle lettere inedite scambiate con alcune rilevanti figure degli ambienti della cultura e dell'editoria da loro frequentati, rende questo libro un'importante fonte di riflessione sul passato e sul presente del nostro Paese.
15,00

Diario postumo

di Georg Simmel

editore: Aragno

pagine: 176

10,00

Il ritorno. Testo latino a fronte

di Namaziano Rutilio

editore: Aragno

pagine: 140

15,00

Scritti di architettura

di Alfonso Gatto

editore: Aragno

pagine: 180

20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.