Il tuo browser non supporta JavaScript!

BUR Biblioteca Univ. Rizzoli: Pillole BUR

Il piccolo libro dell'amicizia

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 285

Circa duecento brani, in prosa e in versi, poetici e narrativi, teatrali e autobiografici, epistolari e saggistici, su quel "f
9,00

Contro la pena di morte

di Victor Hugo

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 284

Non la difesa speciale di questo o quel condannato, ma un'arringa in nome di tutti i possibili accusati, presenti e futuri, innocenti e colpevoli, davanti a tutti i pretori, tutte le corti, tutte le giustizie. Hugo fece sentire la sua voce potente ogni volta che si trattò di strappare una vita al carnefice, all'assassino di Stato: i suoi scritti contro la pena di morte sono accesi da uno spirito romantico che lacera ancora oggi le coscienze, gettando fino a noi le proteste della verità e dell'umanità contro la barbarie.
7,00

Devota e infedele. Saggi sull'amore

di Lou Andreas-Salomé

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 101

La tempesta del desiderio fa incontrare due estranei, due contrari, due mondi: da quel momento non sarà più possibile distingu
9,00

Della guerra

di Karl von Clausewitz

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 137

Tre sono le forze in gioco: il cieco istinto dell'odio, la libera scelta dell'anima e la pura e semplice ragione
10,00

Il mio credo

di Hermann Hesse

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 178

Hesse compie una personalissima sintesi della religione e delle religioni, partendo dal rifiuto del paterno protestantesimo e riconoscendosi in un cristianesimo adogmatico. Ma non è l'idea di divino e di Dio, che secondo San Tommaso d'Aquino non è possibile conoscere, al centro della sua fede, bensì l'individuo. Egli crede nell'uomo e nelle leggi dell'umanità, ed è a partire da questa fede che costruisce il suo credo: una rivalutazione dell'esperienza individuale della storia che va oltre i dogmi e le mode in nome di una religione della pace.
10,00

Contro la democrazia

di Platone

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 145

La parola "democrazia" evoca in tutto il mondo occidentale la forma di convivenza più civile tra quelle che l'umanità ha saput
5,90

Poesie

di García Lorca Federico

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 188

Poeta universale, sperimentatore e innovatore del linguaggio lirico, Federico García Lorca fu unico nel far rivivere l'arte po
7,00

Le ali spezzate

di Kahlil Gibran

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 109

Salmè è giovane, bellissima, dotata di un'intelligenza acuta e di un animo gentile
9,00

Della bella morte. Tra eroismo, onore, dignità: la libertà di morire nel mondo antico

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 160

Aiace, Edipo, Bidone, Spartaco, Antigone, Seneca, Petronio, Demostene. Greci e latini, personaggi d'invenzione e autori letterari. Ciò che li tiene insieme, il denominatore comune, è il concetto, e la pratica, di "bella morte". Aderendo cioè a un'idea fortissima, etica ed estetica insieme, di conclusione della vita nella quale all'inevitabilità del gesto corrispondesse anche e soprattutto una grande dignità, ognuna di queste figure ha deciso, nella finzione o nella realtà, di concludere la propria vita con il suicidio. Con un'azione, dunque, che nella sua drammaticità ha voluto di volta in volta avere un significato civile o sentimentale, valere da protesta o da sacrificio estremo. Anacleto Postiglione ha selezionato e raccolto una serie di pagine che raccontano la percezione tragica che gli antichi hanno avuto di una scelta estrema come il suicidio.
5,00

Del vero amore

di Agostino (sant')

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 211

Se un classico è una voce che provenendo dall'antichità ha la capacità di instaurare un dialogo reale e proficuo con noi conte
10,00

Poeti con nome di donna

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 214

Da Saffo alla Dickinson passando per il Cinquecento italiano, da nuove proposte per i lettori italiani a nomi ormai leggendari come quello di Sylvia Plath, con alcune poetesse italiane di grande forza come Amelia Rosselli, Cristina Campo, Giovanna Sicari, fino a testi da tradizioni remote. Dal lontano al più vicino passato, ecco le varietà di una poesia che sussurra e grida la propria presenza in un mondo troppo spesso dominato da un "tono" maschile. Non una antologia di "genere", perché le voci qui presenti sono diverse e anche opposte tra loro, piuttosto una galleria di buona poesia scritta da poeti con nome di donna, irriducibili a schemi e categorie.
5,00

Sui diritti delle donne

di Wollstonecraft Mary

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 143

Per secoli e secoli oltre la metà del mondo è stata oggetto di discriminazione
5,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.