Il tuo browser non supporta JavaScript!

Carocci: Ricerche

La socialdemocrazia europea tra le due guerre

Dall'organizzazione della pace alla resistenza al fascismo

di Rapone Leonardo

editore: Carocci

pagine: 432

Al principio degli anni Venti, consumato il distacco dal comunismo e superate le divisioni di carattere nazionale suscitate da
33,90

Partecipare alle politiche sociali

Il terzo settore come attore di democrazia

editore: Carocci

pagine: 128

15,60

La città solidale

Per una storia dei servizi sociosanitari nell'area metropolitana torinese (Settimo Torinese, 1955-1999)

di Bertotto Silvio

editore: Carocci

pagine: 216

Situata nella prima cintura del capoluogo regionale, Settimo Torinese è una delle città più industrializzate del Piemonte
21,20

Estetica e differenza in Wittgenstein

Studi per un'estetica wittgensteiniana

di Distaso Leonardo V.

editore: Carocci

pagine: 184

21,10

La memoria negli occhi

Boleslaw Matuszewski: un pioniere del cinema

di Grazzini Giovanni

editore: Carocci

pagine: 120

16,30

L'ecstasy e le altre droghe. Il fenomeno e gli interventi di recupero in Sardegna

di M. Pia Lai Guaita

editore: Carocci

pagine: 352

Il fenomeno droga mostra a tutt'oggi nel nostro Paese una vitalità che non accenna a diminuire: questo libro presenta una serie di ricerche a riguardo centrate in particolar modo sulla realtà della Sardegna. Il testo si apre con un'analisi della storia della tossicodipendenza nel nostro momento storico e prosegue con quella delle istituzioni pubbliche e private che si ritrovano a dover fronteggiare il problema, che sta mutando solo in alcuni dei suoi aspetti: per esempio nella scelta delle sostanze. Sono riportati i risultati della ricerca sull'atteggiamento di un campione di giovani nei confronti della cannabis, del gruppo ecstasy e dell'alcool, droghe di sempre più vasto uso e delle quali non si avverte la pericolosità.
24,50

Come biscie all'incanto. Retoriche e simboli della visione nel Fermo e Lucia

di Valter Leonardo Puccetti

editore: Carocci

pagine: 128

Il "Fermo e Lucia" del Manzoni è ingenerosamente considerato dalla critica alla stregua di uno strumento ancillare all'interpretazione dei "Promessi sposi". L'autore invece intende provare l'autonomia del romanzo, soffermandosi sulla poetica dello sguardo che ne spiega la logica narrativa. L'autore mostra come nel "Fermo e Lucia", tra riflessi d'identità, transfert d'autore e proiezioni simboliche, il tema della visione di personaggio svolga una tragica e paradossale epopea del male come vuoto metafisico. Dall'indagine emerge anche come i sentieri del mito, dell'antropologia e della teologia si incrociassero secondo una trama ambiziosa che andrà parzialmente perduta nel passaggio ai "Promessi sposi".
16,30

Ascoltando Omero

La concezione di linguaggio dall'epica ai tragici

di Storoni Piazza Anna M.

editore: Carocci

pagine: 256

Nel mondo omerico la parola non è espressione verbale di un concetto ma manifestazione di una potenza che di essa si serve per
20,90

Il caso Graziadei. Vita politica e teoria economica di un intellettuale scomodo

di Pietro Maurandi

editore: Carocci

pagine: 176

La prima parte del volume ricostruisce il profilo biografico di questo intellettuale finora poco conosciuto: l'attività politica, i rapporti con l'Internazionale comunista, i discorsi parlamentari ecc. Nella seconda parte se ne analizzano le teorie economiche, che tentarono di conciliare in modo originale alcuni aspetti del marxismo con elementi del pensiero neoclassico ed espressero un'interessante concezione del mercato e della determinazione dell'equilibrio.
20,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.