Il tuo browser non supporta JavaScript!

Chiarelettere: Reverse

Difendere l'Europa

editore: Chiarelettere

pagine: 186

Un'Europa piccola, divisa, incerta
15,00

Lettera a un giovane calciatore

di Darwin Pastorin

editore: Chiarelettere

pagine: 132

"Ti vedo a centrocampo, i capelli arruffati alla Maradona, prendi la palla e detti il passaggio, indichi al compagno quale zon
13,00

Internazionale nera. La vera storia della più misteriosa organizzazione terroristica europea

di Andrea Sceresini

editore: Chiarelettere

pagine: 168

Un giallo che ha segnato l'Italia
15,00

L'inutile fardello

di Ortensio da Spinetoli

editore: Chiarelettere

pagine: 96

Una ricerca appassionata, paziente, vitale, mai paga di certezze stabilite una volta per tutte
11,00

La città ribelle. Il caso Napoli

editore: Chiarelettere

pagine: 134

Quello di Luigi de Magistris e di Napoli è un caso clamoroso
13,90

Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga

di Alessandro Carlini

editore: Chiarelettere

pagine: 173

Partigiano e fascista: oggi Uber Pulga è ricordato così
16,00

Il cuore del potere. Il «Corriere della Sera» nel racconto di un suo storico giornalista

di Raffaele Fiengo

editore: Chiarelettere

pagine: 412

Una storia e una testimonianza. Di chi si è battuto per quarant'anni in difesa dell'indipendenza del giornale più famoso d'Italia, il giornale della borghesia illuminata, il giornale di Luigi Albertini e Luigi Einaudi, un giornale che veramente libero non è mai stato perché sempre al centro di appetiti economici e politici. Raffaele Fiengo, giornalista del "Corriere" dagli anni Sessanta, di formazione liberale, ci offre la sua versione dei fatti attraverso le lotte che ha condotto con tenacia sempre dalla parte dei giornalisti per affermare i principi di una stampa libera. Una lotta dura, dai tempi eroici della direzione di Piero Ottone alla strisciante occupazione della P2 sotto Franco Di Bella fino ai disegni egemonici di Craxi e poi le indebite pressioni dei governi Berlusconi. Oggi gli attori sono cambiati ma con le interferenze del marketing e della nuova pubblicità, e l'invasione dei social network, il mestiere del giornalista è ancora più contrastato, anche al "Corriere", da sempre "istituzione di garanzia" in un'Italia esposta a continue onde emotive e a tensioni di ogni tipo. Se cade il "Corriere" cade la democrazia. E questo libro lo dimostra. Come scrive Alexander Stille nell'introduzione, "considerate le varie lotte avvenute per il controllo del 'Corriere', è un miracolo che da lì sia uscito tanto buon giornalismo, tanta informazione corretta, e ciò grazie agli sforzi di tanti giornalisti interessati soprattutto a fare bene il proprio lavoro".
19,00

È normale... lo fanno tutti. Storie dal vivo di affaristi, corrotti e corruttori

di Michele Corradino

editore: Chiarelettere

pagine: 164

Se l'illegalità diventa la regola
13,00

Il canto della libertà

di Bonsanti Sandra

editore: Chiarelettere

pagine: 109

Si può insegnare la democrazia? Sandra Bonsanti, che con l'associazione Libertà e Giustizia ha combattuto e combatte tante bat
12,00

Nome in codice Siegfried

editore: Chiarelettere

pagine: 326

A quindici anni Adriano Monti si arruola volontario nelle SS internazionali spacciandosi per maggiorenne. Vuole combattere contro l'Armata rossa, finirà nella morsa della resistenza partigiana. Segue la strada del padre, gerarca fascista in Toscana poi funzionario del ministero delle Corporazioni della Repubblica di Salò, condannato a morte dal Tribunale del popolo e scampato all'esecuzione. Ma il suo campo di battaglia vivrà nuove trincee. Dal golpe Borghese alla Guerra dei sei giorni arabo-israeliana, dai conflitti nell'Africa nera al fronte dei Balcani, con ruoli sempre da protagonista nei panni di agente della rete internazionale Gehlen. Tutto sotto copertura: "Odessa", la fuga degli ex nazisti verso il Sud America con l'appoggio del Vaticano; "Chiesa del silenzio", la preparazione di un esercito di sacerdoti-soldati inviati in Unione Sovietica per catechizzare la popolazione locale in funzione anticomunista. I legami con gli uomini di Ordine nuovo e Avanguardia nazionale, l'incontro con papa Wojtyla, l'arresto e l'isolamento con la minaccia di una cellula comunista che vuole fargli la pelle: saranno i provvidenziali consigli di Luciano Lutring, il "solista del mitra", a salvargli la vita...
18,00

In missione. Agente Kasper. Una vita sotto copertura

di Vincenzo Fenili

editore: Chiarelettere

pagine: 292

Le missioni e i segreti inconfessabili di un agente sotto copertura. In Colombia è stato il comandante Carlos, pilota d'aereo infiltrato tra i narcos. In Cambogia, nome in codice Kasper. Uomo di Gladio, esperto di armi e arti marziali, ha incastrato narcotrafficanti e braccato terroristi. Sulle sue spalle anche 373 giorni d'inferno nel carcere cambogiano di Prey Sar e trent'anni di misteri. Cadute le sue mille maschere, per la prima volta Vincenzo Fenili decide di disobbedire a un ordine. Cham Hammer è la sua ultima sconvolgente missione contro l'oscura minaccia del terrorismo islamico che incombe su Roma. Un'intera esistenza al servizio del proprio paese, sacrificando tutto. Ora però troppe cose non tornano. I superiori vorrebbero comprare il suo silenzio, fargli chiudere gli occhi su una storia che riemerge dal passato e fa molta, troppa paura. Basterebbe accettare il compromesso per dimenticare tutto e ricominciare davvero, proprio adesso che Vincenzo ha così tanto da perdere: una moglie, una figlia, la sua vita finalmente normale. Ma se sei stato un agente sotto copertura, sarai un agente sotto copertura per sempre. Sebbene la storia qui raccontata sia ispirata alla vita, alle missioni e ai ricordi personali di Vincenzo Fenili alias Agente Kasper, questo libro è costruito come un romanzo. Fatti, personaggi, luoghi e situazioni entrano nel presente racconto esclusivamente al servizio della logica narrativa.
16,90

Assicurazione a delinquere. Confessioni di un insider

di Massimo Quezel

editore: Chiarelettere

pagine: 141

È la prima volta che un ex manager assicurativo, oggi tra i più affermati esperti d'infortunistica in italia, racconta tutto: segreti, trucchi, bugie di una lobby potentissima. Con questa testimonianza dall'interno che lascia sgomenti, Massimo Quezel rompe finalmente il silenzio prodotto da un'informazione falsa e paludata, imbastita a suon di campagne pubblicitarie milionarie. La verità è un'altra. Otto volte su dieci le compagnie non riconoscono il giusto risarcimento. I costi delle polizze sono i più cari d'Europa perché devono anche coprire inefficienze e comportamenti scorretti delle assicurazioni. Esiste un ente di vigilanza che ogni anno commina multe per milioni di euro alle compagnie. Il mantra delle assicurazioni è "il miglior guadagno è il risparmio". Peccato che dietro quel risparmio ci siano persone vittime di gravi incidenti stradali, pazienti costretti a convivere con lesioni permanenti a causa di trattamenti sanitari errati e molto altro. Dopo vent'anni di esperienza sul campo, Quezel mette a disposizione del lettore un patrimonio unico di conoscenze, casi e storie, svela i dieci comandamenti da osservare per non essere fregati, racconta le trattative che ha affrontato e le battaglie che ha combattuto.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento