Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

A & B

I buchi dell'anima. Una nessuna centomila

editore: A & B

pagine: 117

Nella stanza della terapia, le donne narrano le loro storie di dolore con forza e passione, cercando di trovare il proprio spa
12,00

Il lungo film di Fellini. Da «I vitelloni» a «Il viaggio di G. Mastorna»

di Paolo Ceratto

editore: A & B

pagine: 198

"Il lungo film di Fellini" ha avuto una gestazione di oltre 40 anni
20,00

Nel nome di lei

di Alessia Niccolucci

editore: A & B

pagine: 296

19,00

Cuba

di Domenico Bonavita

editore: A & B

pagine: 90

L'agente Ventura non avrebbe mai immaginato in quale pericolosissimo Intrigo internazionale si sarebbe imbattuto indagando per l'"Agenzia" sul conto di uno strano individuo molto amico di Fidel Castro, ma pronto a tradire tutti e tutto per una manciata di dollari in più. L'indagine, partita da Cuba, getta luce su scenari inediti e inimmaginabili con protagonisti sempre ambigui al soldo dei potenti e dei governi più generosi. Ventura non si arrende anche quando si imbatte in logiche criminali che sembrano anteporsi alla legge, alla morale e al senso della pietà. Ventura non si arrende perché vuole, con la sua dedizione e il suo coraggio, onorare Rossana l'unica donna amata e tragicamente persa quando una pallottola di killer di trafficanti d'armi, interruppe per sempre coraggiose indagini e una splendida storia d'amore.
10,00

L'ombra d'argento

di Martin Rua

editore: A & B

pagine: 224

18,00

L'elegia ernica

di Giuseppe Piazza

editore: A & B

pagine: 160

12,00

La ruggine

di Devis Bellucci

editore: A & B

pagine: 120

10,00

Blunotte

editore: A & B

pagine: 200

La notte, da sempre al centro dell'immaginario di artisti e scrittori di ogni tempo, costituisce il tema fondamentale e appassionante che lega i racconti contenuti in questa raccolta. Come in un meraviglioso dipinto di Hopper, la notte è insieme dimensione interiore, punto di fuga e luogo altro dell'accadere, del sentire, del vivere. Fugge via sullo sfondo dell'orizzonte e scivola dentro coi suoi riflessi siderali, penetrando sin nelle viscere e raggiungendo il punto più estremo e più irrinunciabile della condizione umana. Ogni storia di questo libro è un'istantanea rubata al presente, la messa in scena di un'emozione intima e toccante, che ha per quinta il presente metropolitano o il passato immaginifico dell'invenzione storica. Autori diversi per età, provenienza e formazione, che s'interrogano tramite il gioco dell'espediente narrativo. Sono le voci di un panorama letterario contemporaneo estremamente vivace, intenso e qualche volta persino doloroso, che esprime ancora con schiettezza e coraggio le verità più intime del quotidiano.
18,00
10,00

Un ragazzo fascista

di Giovanni Vanni

editore: A & B

pagine: 168

Spesso si leggono vicende di politica e di guerra, narrate da adulti e viste e valutate con occhi di adulti. Quello che accade nella testa di un bambino in occasione di certi fatti è difficile saperlo. Bisogna esserci. Questa è la storia di un ragazzo che ha gioito della gloria del Duce, ha sofferto la scomparsa dei suoi idoli, ha visto la parte bella della sua fanciullezza frustrata da sconvolgimenti e drammi e nelle contraddizioni ha vissuto l'alternanza di vicende felici e drammatiche, considerate con la mente di chi crede, di chi ha fiducia perché non è preda della falsità e non è in grado di capire certi linguaggi ambigui dei grandi.
14,00

Favole del paradiso

di Grazia Cavallaro

editore: A & B

pagine: 224

22,00

Troppe scale!

di Attilio Spaccarelli

editore: A & B

pagine: 176

Un rendez-vous amoroso tanto atteso quanto denso di imprevisti che demoliscono le fantasie erotiche di un'ardente amante; badanti sprovveduti, che non capiscono o che capiscono troppo; soccorritori troppo esuberanti in competizione tra loro; barriere architettoniche per tutti i gusti; ausiliari del traffico pasticcioni e schegge impazzite di burocrazia; un sottobosco di esorcisti maghi e guaritori che coi loro "teatrini" irrompono nella vita di chi è stato colpito da una malattia importante; vacanze ricche di spiacevoli episodi a sorpresa; dirigenti d'azienda calati nella parte di commedianti per manipolare un caso scomodo. Sono questi, tra gli altri, i temi e i personaggi che si incontrano nelle spassose, quando non esilaranti, vicissitudini di cui l'autore è stato protagonista nel corso di una pressoché intera vita da disabile. Spirito e ironia sono il registro costantemente tenuto nel raccontare quelli che costituiscono veri e propri passaggi obbligati di un mondo ai più sconosciuto, fatto di troppe scale, quelle materiali, ma anche quelle erette dall'ipocrisia e dall'inefficienza della società circostante.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.