Il tuo browser non supporta JavaScript!

Bietti

Omar

di Martino Costa

editore: Bietti

pagine: 300

Giovane pastore giordano, Omar è restio ad accettare le imposizioni ferree della comunità rurale in cui vive
15,00

Vicolo Calusca

di Umberto Lucarelli

editore: Bietti

pagine: 116

Vicolo Calusca è un cammino interiore e un andare per le vie del Ticinese sulle tracce dei luoghi dell'estrema sinistra milane
12,00

Gli anni della lotta armata. Cronologia di una rivoluzione mancata

di Davide Steccanella

editore: Bietti

pagine: 546

Questo volume, riproposto in una nuova e aggiornata versione, ricostruisce il contesto storico, sociale e politico della lotta
17,00

Un profeta dell'Apocalisse. Scritti, interviste, lettere e testimonianze

di Louis-Ferdinand Céline

editore: Bietti

pagine: 496

Maestro di stile e "medico dei poveri", pacifista e sferzante fustigatore dell'uomo occidentale, autore di capolavori della le
25,00

Oniricon. Sogni, incubi & fantasticherie

di Howard Phillips Lovecraft

editore: Bietti

pagine: 336

Con le sue creature mostruose lo scrittore americano H
20,00

Autobiografia involontaria

di Maurizio Nichetti

editore: Bietti

pagine: 220

16,00

Contro Rousseau

di David Hume

editore: Bietti

pagine: 152

14,00

Volevo dipingere la luce del sole. Vita di Edward Hopper tra pittura e cinema

di Ilaria Floreano

editore: Bietti

pagine: 300

Nighthawks, Morning Sun, Gas: sono tre dei quadri più conosciuti di Edward Hopper, considerato con Pollock il fondatore dell'a
20,00

Charles Baudelaire. La vita, l'opera, il genio

di Charles Asselineau

editore: Bietti

Scritta all'indomani della morte di Baudelaire, questa biografia ne rivela il genio poetico. Unito a lui da una fraterna amicizia, Asselineau ci restituisce Baudelaire in tutta la sua toccante e stupefacente umanità. Tra le passeggiate parigine e i rapporti con scrittori, editori e artisti, l'autore ne ripercorre in presa diretta la parabola letteraria ed esistenziale: dagli esordi stravaganti del giovane dandy alla folgorazione per Edgar Allan Poe; dalla pubblicazione dei Fiori del male all'umiliazione del processo, dall'esilio volontario a Bruxelles alla malattia che lo condurrà precocemente alla morte. Alla biografia viene alternato un primo studio critico della sua opera, che segnò l'irruzione della modernità nella cultura del tempo, delineandone i soggetti, i luoghi, le forme e, per certi versi, il destino. Chiude questa edizione italiana una raccolta di aneddoti baudelairiani, una selezione epistolare e un'appendice iconografica.
15,00

Il segno mobile. Graphic design e comunicazione audiovisiva

di Bruno Di Marino

editore: Bietti

pagine: 180

Siamo abituati a pensare alle forme d'arte audiovisive come espressioni basate su immagini e suoni. Eppure la parola scritta e gli elementi grafici spesso rivestono un'importanza non secondaria, sia sotto forma paratestuale (i titoli di testa di un film o di una sigla televisiva) che all'interno dello stesso testo (cortometraggi sperimentali costituiti da, i lyric videos che riportano i testi delle canzoni, la parte testuale degli spot pubblicitari). Illustrando ed esplorando gli scambi e le interferenze tra il multiforme universo del graphic e del visual design e quello delle immagini in movimento (cinema, video, televisione, web) "Il segno mobile" affronta in modo trasversale un tema poco trattato anche a livello internazionale, attraverso numerosi esempi e con l'ausilio di comparazioni iconografiche all'interno del testo, corredato da un inserto di illustrazioni a colori. Rivolgendosi a studiosi e appassionati sia di grafica, sia di pubblicità, sia di immagini in movimento più in generale, secondo una metodologia comparativa affine ai visual studies.
20,00

L'impero dell'Islam. Il sistema che uccide l'Europa

di Francesco Borgonovo

editore: Bietti

pagine: 252

"Ci stanno ammazzando e noi offriamo la nostra piena collaborazione, partecipando a un suicidio collettivo di cui nemmeno ci chiediamo la ragione. La Morte trionfa, e festeggia scatenandosi in una danza macabra, saltellando gioiosa su una montagna di cadaveri, mentre tutt'intorno, agli spettatori attoniti, non resta che aggiornare quotidianamente la mostruosa contabilità della fine. L'Impero del capitalismo finanziario e quello dell'islam ci strangolano: fratelli gemelli, marciano divisi per colpire uniti. Muoiono gli stranieri sui barconi, stremati dal freddo e dalla fatica o gettati in acqua dai trafficanti di uomini. Muoiono gli italiani straziati dalla crisi. Muoiono gli imprenditori, strangolati dall'austerità criminale imposta dall'Unione europea. Muoiono i risparmiatori, a cui manager di banca strapagati hanno sottratto piccoli patrimoni accumulati in una vita intera. Muoiono ragazzi di nemmeno trent'anni, falciati da loro coetanei che indossano tute nere e sparano, berciando in gloria di una religione violenta e mortifera. Muoiono intellettuali e vignettisti che hanno osato raffigurare il profeta di quella religione, nel colpevole silenzio della cultura che avrebbe dovuto difenderli e sostenerli. Muore la libertà di espressione, muore il pensiero critico. Muoiono i popoli europei, e con essi la civiltà occidentale."
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.