Il tuo browser non supporta JavaScript!

Manni

Il segreto della miniatura

di Limone Renzo

editore: Manni

pagine: 184

Un thriller, una sorta di gioco dell'oca e un intrigo che chiama in causa lo spionaggio industriale, con veri delitti e falsi
16,00

Una vita allo specchio

di Minonne Giuseppe

editore: Manni

pagine: 240

In questo romanzo, attraverso la storia di una donna che ricerca disperatamente il suo equilibrio esistenziale, il bene e il m
15,00

Prima di prender moglie. Almanacco dell'esperienza compilato da Marco d'Olona a totale beneficio degli uomini semplici

di De Marchi Emilio

editore: Manni

pagine: 107

Non dovrebbero prender moglie: i malati e quelli più brutti del diavolo; i miserabili e tutti quelli che non possono assicurar
13,00
10,00

Cape guastate

di Rossi Piero

editore: Manni

18,00

Io ghibellino esagerato

La vita di Dante in alcuni racconti dell'Ottocento italiano

di Caruso M. Grazia

editore: Manni

15,00

Il confessore di Cavour

di Greco Lorenzo

editore: Manni

pagine: 156

Il romanzo s'intreccia con la relazione autografa scritta in propria difesa (e allegata integralmente in appendice) di padre G
15,00

Vedere ogni notte le stelle

di Dell`oro Erminia

editore: Manni

pagine: 86

Non essere più figli è il filo conduttore di una storia esplorata in prima persona, in un dialogo continuo con la propria anim
12,00

Fuori casa

Storie e amori di fine secolo

di Contento Mario

editore: Manni

pagine: 136

13,00
20,00

Interno 12

di Santucci Paola

editore: Manni

pagine: 104

12,00

Pietro Gatti poeta

editore: Manni

pagine: 374

«Ceglie, 4 dicembre 1996. Caro Donato, ti scrivo lentamente e arrancando. La scoppola datami all'improvviso verso le 4 del mattino del 25 agosto scorso è stata brutale. Le conseguenze di questo manrovescio, che ha quasi distrutto il mio fisico (e non solo esso), sempre più debilitato d'altronde negli ultimi anni, sono irreversibili. Mi ricorderai certamente sempre. Ricorderai sempre il frutto splendido della mia vita, che tardivamente ma tanto più ingordamente ho goduto e ne ho fatto parte agli amici. Ho già ridetto ai miei della grande congerie dei miei testi poetici manoscritti e dattilografati e dei vari posti di giacimento. Sarai tu ad occupartene in assoluta libertà. Mi piace enormemente pensare al "postumo". Per ultimo: "Viva la mia poesia!" Per essa, con essa in essa vivrà pure la mia Terra, vivrà pure il mio umilissimo nome. Con ciò, basta. Pietro».
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.