Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Emi: Giustizia ambiente pace

L'anticasta. L'Italia che funziona. Con DVD

editore: Emi

La denuncia coraggiosa della casta, che inizialmente aveva alimentato grandi speranze di cambiamento, ha finito per generare, invece, un diffuso senso di impotenza, una profonda disillusione e un conseguente distacco dalla politica. Proprio questo, paradossalmente, consente alla casta di conservare indisturbata, e addirittura di aumentare, i propri privilegi e gli sprechi. Per evitare di mettersi realmente in discussione e per legittimare se stessa, la casta ha dipinto mediaticamente l'intera Italia come un paese malato che condivide i vizi e le carenze dei propri rappresentanti politici, i quali sono così apparsi essenzialmente "rappresentativi" del popolo. Tuttavia esiste anche un'altra Italia, fatta di tante persone oneste - non solo nella società civile, ma anche nelle istituzioni locali - che si battono ogni giorno per un paese migliore e che stanno già dimostrando con i fatti che le alternative concrete esistono. Il cambiamento, ancora una volta nella storia, non può che partire dal basso. E per fortuna questo sta già accadendo.
15,00

Guida ai detersivi bioallegri. Sintetici, ecologici

di M. Teresa De Nardis

editore: Emi

pagine: 144

Per costruire futuro è necessario percorrere strade alternative nel campo della produzione e del consumo. Un gruppo di persone intraprendenti - per lo più donne casalinghe - ha sperimentato tutti i tipi di detersivi: quelli di sintesi, che si acquistano al supermercato; quelli ecologici, che si comprano in negozi specializzati o su Internet; quelli fai da te, che si possono preparare in casa. Il Gruppo MondoNuovo riporta in questa Guida la sua esperienza, ricca di consigli pratici: accorgimenti per l'utilizzo dei detersivi commerciali e degli elettrodomestici, informazio-ni sui detersivi biologici, ricette di detersivi "fai da te". I detersivi bioallegri aggiungono un altro tassello al Mondo Nuovo dove la natura è rispettata e la sobrietà felice si diffonde nella vita personale e sociale.
10,00

Oltre il capitalismo. Proposte per uscire dalla crisi sociale, ambientale ed economica

di Roberto Bosio

editore: Emi

pagine: 224

Oltre il capitalismo traccia un percorso che va dalla grande depressione all'attuale crisi economica. Nel corso dei secoli i più grandi economisti hanno individuato nel capitalismo lo strumento per raggiungere il massimo beneficio per tutti. Ma, alla luce delle nuove vicende economiche, possiamo ancora affermare che il libero mercato sia il modello scientifico perfetto o si è trattato di un'efficace azione ideologica? In una crisi come quella che stiamo attraversando la sofferenza può rappresentare uno stimolo per rimettersi in discussione e per tentare una nuova presa di coscienza. Bosio chiede di tornare all'uomo e arriva a teorizzare il riconoscimento dell'umanità come soggetto, giuridico e politico al quale devono far capo diritti fondamentali autonomi e prevalenti rispetto ai diritti riconosciuti alle nazioni dai vari organismi internazionali.
13,00

Semi di giustizia. «Un'altra parte cadde sulla terra buona». I semi come bene comune

di Fabio Bertapelle

editore: Emi

pagine: 128

Il seme è l'immagine della povertà perché vive di aria, sole e acqua, è il segno del tempo perché ci proietta dal passato al futuro ma è anche il segno di una profonda ingiustizia, perché pur essendo elemento principe della nostra alimentazione il suo valore di mercato è irrisorio. Al mercato alimentare industrializzato e globale delle grandi multinazionali che si arricchiscono con la trasformazione alimentare, si contrappone infatti quello dei produttori e piccoli agricoltori che lavorano ancora per la sussistenza. In questo libro troviamo la proposta di un'azione veramente concreta e solidale: condividere i semi con gli ultimi, diventando co-produttori e trasformandoci da consumatori ad agricoltori a distanza. Trasferire concretamente i semi dalla loro terra alla nostra tavola. Il cibo naturale intero, che ormai da tempo abbiamo dimenticato, potrà diventare così uno strumento di solidarietà.
9,00

Non uccidere. Una nuova scienza politica globale

di Glenn D. Peige

editore: Emi

pagine: 224

Tutta la scienza politica è costruita sul presupposto che l'uso della forza è necessario
13,00

Il Prezzo del ferro. Come si arricchisce la più grande multinazionale del ferro e come resistono le vittime a livello mondiale

editore: Emi

pagine: 80

Questo libro racconta i misfatti di una multinazionale e la risposta della rete di resistenza popolare che vi si oppone
8,00

Energia e futuro. Le opportunità del declino

di Mirco Rossi

editore: Emi

pagine: 240

I combustibili fossili e l'uranio sono presenti in quantità finita sulla terra. Le riserve, pur ancora abbondanti e in parte sconosciute, si stanno assottigliando a causa del continuo prelievo.Le fonti rinnovabili sono praticamente inesauribili ma è improbabile che possano eguagliare le capacità prestazionali offerte dai combustibili fossili e dall'uranio e mantenere il consumo a livelli paragonabili a quelli attuali considerando che, oltre ciò che percepiamo tramite le bollette, qualsiasi oggetto artificiale è la definitiva "tomba" di una certa quantità (a volte molto grande) di petrolio, carbone, gas o elettricità. Si evidenzia quindi l'estrema criticità delle disponibilità di energia primaria non rinnovabile. Per noi, per i nostri figli e per le generazioni future. Se le fonti di energia che conosciamo e usiamo fossero talmente abbondanti da poter essere prelevate in quantità e per tempi indefiniti, potremmo limitarci a controllare le conseguenze del loro impiego sull'ambiente. La realtà è così diversa e grave che non possiamo immaginare sia irrilevante la quantità di energia prelevata e consumata in via definitiva. La sfida vera che l'uomo ha di fronte non si ferma quindi alla "compatibilità ambientale" ma si colloca al livello più alto della "compatibilità energetica". Ridurre l'estrazione e l'impiego dei combustibili fossili, sviluppare quanto più possibile tutte le fonti energetiche rinnovabili e procedere alla graduale ma decisa riduzione del consumo di energia, iniziando forse la più difficile delle transizioni verso il superamento della civiltà dei consumi.
14,00

L'insostenibile leggerezza dell'avere. Dalla teoria alla pratica: la decrescita nella vita quotidiana

di Valerio Pignatta

editore: Emi

pagine: 272

In un passato anche recente molti preannunciarono che il sistema economico e il modello di sviluppo del mondo occidentale sarebbero presto entrati in collasso. Avevano ragione. Oggi sono molto chiari i limiti di questo sistema impostato sullo sfruttamento irresponsabile delle risorse naturali e sull'unico valore del guadagno a tutti i costi. Il pianeta si sta esaurendo e si sta avviando pericolosamente a diventare - se non lo è già - un'enorme discarica a cielo aperto abitata da fantasmi programmati per lavorare a basso costo e approfittare fino all'ultimo di ogni risorsa ancora disponibile. Nonostante gli annunci di catastrofi imminenti siano ormai all'ordine del giorno, una reazione positiva - che pur esiste - stenta a decollare. Forse manca una vera coscienza di quello che sta accadendo e di quello che potrebbe e dovrebbe essere fatto. In questo libro, l'autore riporta prima di tutto una sintesi dei movimenti sociali e politici che hanno fatto crescere la responsabilità sociale e ambientale per poi far conoscere esperienze di vita di persone che si sono date come ideale quello della "decrescita", cioè di una crescita su altre basi. Compone un quadro suggestivo che stimola il lettore a riflettere su se stesso e a capire che anche lui può cambiare, recuperando, tra l'altro, cose spesso sacrificate sull'altare del progresso come l'incontro con la natura, con il tempo, con gli altri, con la vita e tutte le sue espressioni.
14,00

Guida al consumo critico 2009

editore: Emi

pagine: 592

La Guida 2009 cataloga, incrocia informazioni e offre dati aggiornati per conoscere i movimenti di centinaia di strutture produttive con le quali abbiamo rapporti frequenti. Lo scopo non è la denuncia ma dare al consumatore le informazioni necessarie perché possa fare scelte coscienti e responsabili, evitando di essere ingannato o di diventare un puro ingranaggio di un sistema senza scrupoli che in nome del guadagno distrugge la vita, penalizza i poveri e mette in rischio il pianeta.
16,00

Elogio dello spreco. Formule per una società sufficiente

di Andrea Segrè

editore: Emi

pagine: 112

Il testo è una "lezione" che ruota attorno ai termini spreco e sufficienza. Lo spreco da atto negativo può diventare occasione positiva, da cui l'elogio, per uscire dalla crisi e dalle paure che animano il nostro tempo. È necessario però comprendere in questa direzione anche la logica della sufficienza. Per supportare la formula del titolo, il professore Segrè, riporta una serie di immagini, esperienze, letture interdisciplinari, giochi di parole che conducono sulla via della cooperazione e dello sviluppo, dell'economia del dono, della sobrietà e della semplicità. L'Elogio dello -spr+eco vuole essere una guida per l'economia della sufficienza, uno stile di vita alla portata di tutti. In allegato un dvd con il testo letto dall'autore, con le note al testo, con collegamenti ipertestuali e filmati sull'esperienza del Last Minute Market.
12,00

Non è vero che tutto va peggio! Come e perché il mondo continua a migliorare anche se non sembra

editore: Emi

pagine: 224

Le risorse sono limitate e si è caduti nella tentazione di usarle solo per il bene di alcuni impedendone l'accesso a tutti. Ma non esiste potere di nessun tipo che possa fare paura se continuiamo a impegnarci in prima persona e insieme. Non si può fermare la vita quando a credere nella vita non sono persone isolate ma un popolo: il popolo dei nuovi stili di vita. Il libro, in cui trovano posto la documentazione scientifica e l'arte del comunicatore, vuole essere uno strumento per rilanciare l'impegno a proseguire il cammino in un momento favorevole, in cui tutto ha una risonanza planetaria, dalle culture ai beni della natura. Per condividere valori e obiettivi viene presentata una scheda finale di "Piste per l'impegno", semplici "sentieri" da imboccare per dare un giusto contributo al un mondo di fraternità e di pace. Un libro di divulgazione che fa cadere molti pregiudizi e coinvolge sul nuovo perché anche nei prossimi anni si possa dire: "Non è vero che tutto va peggio".
12,00

Non è vero che tutto va peggio. L'impegno di tanti per un domani migliore sta già cambiando il mondo

editore: Emi

pagine: 224

Le risorse sono limitate e si è caduti nella tentazione di usarle solo per il bene di alcuni impedendone l'accesso a tutti. Ma non esiste potere di nessun tipo che possa fare paura se continuiamo a impegnarci in prima persona e insieme. Non si può fermare la vita quando a credere nella vita non sono persone isolate ma un popolo: il popolo dei nuovi stili di vita. Il libro, in cui trovano posto la documentazione scientifica e l'arte del comunicatore, vuole essere uno strumento per rilanciare l'impegno a proseguire il cammino in un momento favorevole, in cui tutto ha una risonanza planetaria, dalle culture ai beni della natura. Per condividere valori e obiettivi viene presentata una scheda finale di "Piste per l'impegno", semplici "sentieri" da imboccare per dare un giusto contributo al un mondo di fraternità e di pace. Un libro di divulgazione che fa cadere molti pregiudizi e coinvolge sul nuovo perché anche nei prossimi anni si possa dire: "Non è vero che tutto va peggio".
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.