Il tuo browser non supporta JavaScript!

Franco Angeli: Serie di psicologia

La psicologia ecologica. Lo studio dei fenomeni della vita attraverso il pensiero di Gregory Bateson

di Giovanni Madonna

editore: Franco Angeli

pagine: 320

Con questo manuale, Giovanni Madonna propone la psicologia attraverso l'epistemologia batesoniana ovvero in termini di "ecologia della mente". L'ecologia della mente è l'integrazione dell'insieme dei fenomeni creaturali ovvero di una gamma molto ampia di fenomeni apparentemente assai diversi l'uno dall'altro, ma molto simili nell'organizzazione e nel funzionamento. Questi fenomeni riguardano la vita in generale: l'evoluzione, l'apprendimento, il linguaggio e tutti gli altri processi, piccoli e grandi, che innervano di sé e che costituiscono il mondo degli esseri viventi. Pensando i temi tradizionali della psicologia (la percezione, l'apprendimento, la memoria, la personalità, le emozioni...) in chiave ecologica, Madonna concepisce la psicologia come parte integrante e non separabile della più vasta ecologia della mente; realizza così un'operazione che si propone come strumento di pensiero per chiunque studi i fenomeni della vita in senso lato e/o lavori con altri esseri viventi; e rivolge dunque questo libro a tutti i professionisti e studiosi delle scienze umane e biologiche. Dopo aver ripensato e formalizzato "attraverso Bateson" il lavoro dello psicoterapeuta (La psicoterapia attraverso Bateson è il titolo del suo precedente libro), questo secondo libro di Madonna rende dunque esplicita la psicologia sulla quale, con il precedente libro, aveva fondato la proposta di una psicoterapia sistemica.
41,50

Un dono per la coppia. Dall'individuo alla comunità

di Alberto Zatti

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Il volume si occupa delle implicazioni psicologiche aperte dalla parola "dono"
21,50

Scuola e psicologia: un'alleanza possibile? Insegnanti, psicologi e genitori in un progetto di psicologia scolastica

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Il mondo della scuola è incontro di culture, esperienze, emozioni, tensioni e confronti: insegnanti, genitori, allievi condividono un vissuto vario e complesso. Imparare a capirsi e a costruire insieme non è facile, perché aspettative e aspirazioni non sempre si incontrano, e i cambiamenti della società sembrano sempre più rapidi e imprevedibili. Quale psicologia può diventare una vera risorsa per la scuola? E in che modo può esserlo? Al di là delle enunciazioni teoriche, come può rispondere, con i propri strumenti, alla domanda di concretezza che così spesso i docenti pongono (e che non sempre sentono accolta)? Come favorire la costruzione di reti di scuole e di psicologi, per attrezzarsi al meglio di fronte alla complessità? Per rispondere a queste domande trentatré scuole milanesi si sono messe per la prima volta "in rete", ottenendo un finanziamento del Comune di Milano - piano infanzia L. 285/97 - e con diciotto psicologi consulenti, in collaborazione con l'Asl Milano, hanno realizzato in due anni una decisiva esperienza di psicologia scolastica. Nel testo, destinato a tutti coloro che operano nella scuola, si raccontano le strategie messe in atto e i risultati conseguiti, anche alla luce del dibattito che, a conclusione della sperimentazione, si è svolto nella giornata di studio del 22 aprile 2010.
20,00

Valori e benessere. Differenze individuali, cambiamento e potenzialità

editore: Franco Angeli

pagine: 96

Nel panorama della ricerca psicologica contemporanea è emerso un rinnovato interesse per lo studio dei valori umani. Negli ultimi venti anni tali fenomeni sono stati approfonditi connettendo in maniera intima il livello teorico con quello empirico. In particolare, alcuni importanti studiosi hanno proposto un modello della struttura universale dei valori umani, modello che è stato operazionalizzato e quindi verificato da un'ampia letteratura di ricerca. Gli strumenti di rilevazione messi a punto permettono di rilevare i valori che si riferiscono a quattro macrofattori (Apertura al cambiamento, Conservatorismo, Auto-Trascendenza, Auto-Realizzazione), ma anche di verificare l'impatto che essi possono avere su dimensioni rilevanti come il benessere individuale e sociale. A questo proposito, recentemente, si è andata affermando una tradizione di ricerca che ha come obiettivo quello di esplorare ed individuare i fattori individuali e sociali che incidono sul benessere umano. Tale settore, oggi conosciuto come psicologia positiva, ha avuto una grande diffusione, focalizzandosi soprattutto sullo studio dell'ottimismo, delle potenzialità e dei valori umani.
18,00

La prevenzione delle dipendenze nella comunità locale. Il Progetto Sibilla: l'intervento preventivo basato su un profilo di rischio del territorio

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Questo volume descrive la metodologia di lavoro, gli strumenti utilizzati, i risultati e gli interventi di prevenzione programmati all'interno del Progetto Sibilla. Il Progetto Sibilla, è un progetto di prevenzione selettiva in materia di "nuove" droghe, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed affidato dalla Regione Veneto al Dipartimento per le Dipendenze dell'Azienda ULSS7 di Pieve di Soligo (TV). Le azioni previste dal progetto si articolano su due annualità; la prima, ha visto la realizzazione di una ricerca-azione finalizzata ad identificare i maggiori fattori di rischio che conducono all'uso di sostanze psicoattive nella popolazione giovanile (tra i 13 e i 24 anni) del territorio; la seconda, a partire dalla lettura dei dati della ricerca, ha previsto la programmazione di interventi di prevenzione specifici, finalizzati ad aggredire quei fattori di rischio identificati come maggiormente presenti nei diversi contesti territoriali indagati. Il volume intende descrivere l'esperienza svolta, al fine di promuoverne la riproducibilità in altri contesti territoriali. Si rivolge quindi ad un pubblico eterogeneo: a coloro che decidono le politiche di intervento - policy maker - ma anche agli operatori dei Servizi che, a vario titolo, sono coinvolti nella pianificazione di programmi di prevenzione per adolescenti e giovani.
18,50

Psicologia della salute: un'introduzione

di Lorenzo Tartarotti

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Se è ormai acquisizione assodata che problemi e processi di ordine psicologico riguardino la salute (anche solamente quella fisica), assai più recente è, invece, un approccio scientifico alla disciplina che, a partire da questa acquisizione, si definisce psicologia della salute. Una disciplina che, negli ultimi decenni, ha esteso i confini del proprio ambito di ricerca e di azione, focalizzando l'attenzione sull'analisi dei processi psicologici e psicosociali che presiedono a comportamenti implicati non solo nella malattia, ma anche nella tutela e nella promozione della salute. A fronte di una transizione epidemiologica in cui le principali cause di mortalità e di patologia cronica risultano sempre più spesso ricondotte agli stili di vita e ai comportamenti degli individui, nell'ambito della promozione della salute gli strumenti interpretativi della psicologia - individuale e sociale - occupano uno spazio decisivo. Il testo è stato pensato, in primis, per gli studenti delle Facoltà di Psicologia ma, per il suo approccio introduttivo, è di sicuro interesse anche per studenti di altre discipline (Medicina e Professioni sanitarie) e per tutti quegli operatori che intendano accostarsi ai temi della prevenzione e della tutela della salute.
27,50

Sentire con gli occhi. Note sull'osservazione del bambino in psicoanalisi tra formazione, clinica e ricerca

di Valentina Boursier

editore: Franco Angeli

pagine: 192

L'osservazione diretta vanta una lunga tradizione in psicoanalisi. Pur presentandosi come un tema molto navigato, recentemente si è posto al centro della scena come parte di un acceso e complesso dibattito, che investe questioni relative alla misurabilità e verificabilità del metodo psicoanalitico. Anche in questa direzione va la nota contesa tra l'immagine del bambino osservato e quella del bambino ricostruito, a cui l'osservazione del comportamento infantile e dello sviluppo sempre più si associa. Il rischio, in questo contesto, è l'oblio di quell'osservazione psicoanalitica che prende origine dall'Infant observation, in favore di una convergenza monopolizzante sull'osservazione del bambino proposta dalla più recente ricerca sull'infanzia. Nello sforzo di far dialogare prospettive che vanno riconosciute e rispettate nelle loro differenze, questo lavoro volge a ricostruire le origini dell'osservazione diretta, ripercorrendone le controverse vicissitudini agli albori della psicoanalisi infantile. Il volume è diretto a studenti universitari e specializzandi in psicologia, a psicologi clinici e psicoterapeuti e a tutti quegli operatori che, nelle diverse realtà istituzionali, sociali e sanitarie, sono chiamati ad aver cura dell'altro e della relazione con l'altro.
25,00

European pioneer women in psychology

editore: Franco Angeli

pagine: 192

25,00

Abili per la musica? Vivere da bambini: tra riabilitazione e socialità

editore: Franco Angeli

pagine: 96

Abili per la musica? intende approfondire le modalità espressive e comunicative che sono messe in gioco nel fare e nell'ascoltare musica e che possono favorire un processo di armonizzazione delle diverse funzioni senso-motorie, cognitive ed affettive anche con bambini che presentano difficoltà relazionali, comportamentali ed emotive. Nella prima parte del volume Anna Arfelli (Università di Macerata), poi Robert Zatorre (Università McGill di Montreal) ed infine Andrea Ricciotti (neuropsichiatria infantile) affrontano gli aspetti teorici. La seconda parte del libro è invece dedicata alla presentazione di alcune applicazioni della musicoterapia sia in ambito educativo - Rossella Fois propone una riflessione sull'introduzione della musicoterapia a scuola - che in ambito clinico - Iolanda Benedetti descrive il caso clinico di una bambina con sindrome autistica, Andrea Cavalieri e Paolo Ciampi presentano l'applicazione del principio del fonosimbolismo ad un caso clinico di ragazzo con sindrome autistica particolarmente complesso e di difficile trattamento. Infine Ferdinando Suvini fa il punto sulla situazione della musicoterapia in Italia, anche in rapporto al quadro europeo e internazionale.
15,50

Teoria e tecniche dei reattivi e delle interviste in psicologia

editore: Franco Angeli

pagine: 416

Il volume è indirizzato a tutti coloro che, per motivi di studio, di ricerca o per esigenze di carattere clinico, vogliano o debbano approcciarsi alla comprensione, alla costruzione ed alla corretta applicazione dei fondamentali strumenti di misura in ambito psicologico. Il testo ha un'impostazione didattica e finalizzata all'approfondimento della teoria psicometrica che sta alla base del testing psicologico. Sono inclusi i concetti di base della teoria psicometrica e della metodologia della ricerca in psicologia ed offre una vasta panoramica sulle tecniche di validazione e costruzione dei reattivi, nonché sui vari metodi a disposizione dello psicologo clinico e sperimentale per ottenere i dati. Un testo di riferimento fondamentale per lo studente che ha l'esigenza di imparare i concetti di metodologia e statistica ed, anche, per il ricercatore che non sia psicometrista o per il clinico alle prese con l'applicazione di un reattivo e con l'interpretazione dei risultati ottenuti dalla somministrazione di questo.
42,00

Elementi di psicologia clinica e dinamica. Manuale per operatori dei servizi sociali e della salute mentale

di Giuseppe Lavenia

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Il manuale si propone come strumento fondamentale per orientare dal punto di vista psicologico il lavoro sul campo. Si rivolge dunque in particolar modo alle professioni socio-sanitarie (assistenti sociali, educatori, operatori sanitari, infermieri, ecc.) che quotidianamente necessitano di strumenti operativi per la comunicazione e il colloquio con persone e contesti di sofferenza psichica o sociale e disagio relazionale. Ma si indirizza anche agli psicologi che si affacciano alla clinica e vogliono munirsi di un vademecum agile ed operativo, focalizzato sulle disfunzioni di relazione più comunemente sottese alle forme di sofferenza psicologica. Vengono proposti gli strumenti professionali che permettono di comprendere a fondo la storia e il contesto di vita dei richiedenti e di spendersi nel lavoro analizzando la domanda posta, le possibilità di fronteggiamento della situazione e le risorse individuali e sociali presenti. La clinica offre gli elementi per una comprensione profonda delle dinamiche relazionali e familiari che entrano in causa nelle diverse problematiche, nelle resistenze agli interventi o nelle modalità di completo affidamento e dipendenza dai servizi. La dinamica ci svela i processi sottostanti i comportamenti individuali, le modalità di comunicazione, gli scambi e le interazioni tra soggetti: essa si applica a contesti differenti e diversificati, cogliendo le peculiarità di pensiero e di azione della persona entro il suo contesto di vita e di relazione.
30,50
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.