Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Tito Lucrezio Caro

La peste ad Atene e nel mondo antico

editore: Scholè

pagine: 128

La peste di Atene del 430 a
11,50

La natura delle cose. Testo latino a fronte

di Tito Lucrezio Caro

editore: Mondadori

pagine: 560

Composto nel I secolo a
11,00

Icona e simulacro

editore: Edizioni grenelle

Partendo da alcuni versi dal quarto libro del "De rerum natura" di Lucrezio questo libro indaga i concetti di icona e di simul
16,00

Il canto della vita. Testo latino a fronte

di Tito Lucrezio Caro

editore: Medusa Edizioni

pagine: 134

Al misterioso Lucrezio si deve un poema didascalico in sei libri «sulla natura delle cose», nel quale l'autore si propone di d
15,00

De rerum natura. Testo latino a fronte

di Tito Lucrezio Caro

editore: Utet

pagine: 503

Scomparso per secoli dalle biblioteche di letterati e sapienti ostili alle tesi epicuree, e riscoperto solo in pieno Rinascime
14,00

La natura delle cose. Testo latino a fronte

di Lucrezio Caro Tito

editore: Feltrinelli

pagine: 472

È un poema fondamentale della storia del pensiero, in cui vengono assunti a fondamento i princìpi portanti della filosofia epi
11,00

De rerum natura. Testo latino a fronte

di Tito Lucrezio Caro

editore: Mondadori

pagine: 554

Composto intorno alla metà del I secolo a.C, il poema "De Rerum Natura" espone gli ideali dell'epicureismo in versi di rara potenza e bellezza. Rifacendosi infatti alla tradizione epica e arcaizzante di Ennio, ma senza dimenticare la lezione di nitore espositivo della poesia didascalica alessandrina, Lucrezio compone un grandioso poema nel quale l'elemento letterario e quello dottrinale sono inscindibili. Come gli antichi poeti-filosofi Empedocle e Parmenide, e animato dallo stesso entusiasmo missionario, Lucrezio si fa scienziato, profeta, maestro di verità. Scopo della sua opera è privare l'uomo delle illusioni sulla religione, sull'anima, sul mondo, per porlo di fronte alla danza eterna degli atomi, allo spettacolo sublime e terribile, ma anche liberatorio, della verità ultima della Natura. Introduzione di Emanuele Narducci.
6,00

De rerum natura

Testo latino a fronte

di Lucrezio Caro Tito

editore: Utet

pagine: 503

Scomparso per secoli dalle biblioteche di letterati e sapienti ostili alle tesi epicuree, e riscoperto solo in pieno Rinascime
12,00

Le leggi dell'universo

La natura, libro I. Testo latino a fronte

di Lucrezio Caro Tito

editore: Marsilio

pagine: 231

Sintesi e fondamento dell'intero poema, il primo libro rappresenta l'ideale introduzione al De rerum natura, in quanto getta l
16,00

De rerum natura

di Tito Lucrezio Caro

editore: Bibliopolis

pagine: 268

40,00

La natura. Testo latino a fronte

di Tito Lucrezio Caro

editore: Garzanti Libri

pagine: 649

La natura di Lucrezio svolge, con vivido afflato, il pensiero in visione: spaziando tra l'infinito e l'infinitamente piccolo, canta la filosofia di Epicuro come verità liberatrice. La liberazione, da desideri, immaginazioni, timori (soprattutto degli dèi e della morte), culmina nella felicità. Per raggiungere questo fine, mezzo primario è la conoscenza della natura. Essa è il tutto infinito e consta solo di atomi e di vuoto; gli atomi si muovono incessantemente per due soli generi di movimento: costruttivo e distruttivo. Nel poema di Lucrezio la natura, non ha una finalità antropocentrica e la condizione umana è sentita come drammatica, non tragica, perché aperta a esiti diversi.
13,00

De rerum natura

Testo latino a fronte

di Lucrezio Caro Tito

editore: Utet

pagine: 503

Di Tito Lucrezio Caro (96-53 a
12,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.