Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lettere e Filosofia

Protagonisti nell'ombra

Bonchio, Brega, Ferrara, Gallo, Garboli, Ginzburg, Mauri, Pocar, Porzio

 

editore: Unicopli

pagine: 254

15,00

Eros e pulchritudo. Tra antico e moderno

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 352

Perché eros e pulchritudo? Per risalire l'impervio crinale, da cui è possibile scorgere due abissi di incomparabile profondità
21,00

La citazione bibliografica nei percorsi di ricerca. Dalla galassia Gutenberg alla rivoluzione digitale

di Venuda Fabio

editore: Unicopli

pagine: 259

Fare riferimento alle fonti e ai testi utilizzati in un lavoro di ricerca ha un ruolo e un valore che vanno ben oltre l'obblig
17,00

Marketing delle arti e della cultura

di Colbert François

editore: Rizzoli Etas

Il testo esemplifica le caratteristiche peculiari del prodotto artistico e le conseguenti scelte strategiche di mercato, attra
28,00

Come il cristianesimo ha trasformato il libro

editore: Carocci

pagine: 356

Fra III e IV secolo d. C., in un periodo di forti tensioni per l'impero romano, a Cesarea, in Palestina, videro la luce due opere straordiarie, oggi purtroppo perdute: gli "Hexapla" di Origene e la "Cronaca" di Eusebio. Gli "Hexapla" raccoglievano, su più colonne, le principali traduzioni greche del Vecchio Testamento e il loro originale ebraico; la "Cronaca" narrava in parallelo le vicende storiche di Greci, Romani, Ebrei e degli altri popoli presenti nella Bibbia. Gli autori ricostruiscono la genesi delle due opere, la loro forma libraria, l'ambiente culturale in cui videro la luce, grazie a tutti gli indizi che la filologia e l'archeologica permettono di recuperare. Il racconto delle imprese di Origene ed Eusebio, con tutte le difficoltà affrontate e le innovazioni tecniche e intellettuali conseguite, tratteggia uno straordinario affresco storico, che svela al lettore la natura più profonda delle radici culturali dell'Occidente.
29,00

Ontologia dei valori

di Nicolai Hartmann

editore: Morcelliana

pagine: 304

La teoria dei valori di Nicolai Hartmann occupa un posto di rilievo nel dibattito europeo fra il XIX e il XX secolo - accanto a Nietzsche, Weber, Scheler, Schmitt, Troeltsch - e si caratterizza per l'orizzonte ontologico nel quale si colloca e si legittima. Da questa antologia emerge l'originalità di una riflessione che verte sull'oggettività dei valori disvelandone al contempo l'intrinseca contraddittorietà. Se i valori, infatti, sono indipendenti dal soggetto, è quest'ultimo che, nell'esercizio del suo assentire o dissentire, li rende validi. Una 'relatività' del soggetto rispetto ai valori che non è 'relativismo', perché essi sono plurali ma non indifferenti: necessari in quanto eccedenti l'individuo, i valori sono contingenti nella misura in cui la libertà del singolo di darvi un 'senso' li pone 'in situazione' e potenzialmente in conflitto - di qui il loro lato tragico, la 'tirannia dei valori' divenuta celebre con Schmitt. Sull'orlo di queste antinomie si spinge Hartmann, con un 'realismo ontologico' che non solo lascia aperta la possibilità di una sempre ulteriore relazione di senso, ma pone la stessa dialettica fra i valori alla base del pluralismo. Nella babele dei valori Hartmann è oggi una voce fuori campo la cui classicità è proprio nella tensione all'universale che dovrebbe essere in ogni seria indagine filosofica.
18,00

Ricerche bibliografiche. Banche dati e biblioteche in Rete

di Andrea Capaccioni

editore: Apogeo

pagine: 118

Saper utilizzare Google non basta. In presenza di una crescita potenzialmente infinita di contenuti online, la sfida consiste, nell'università come nel mondo del lavoro, nella capacità di individuare, valutare e utilizzare efficacemente l'informazione necessaria. Parte strutturata di questa informazione è consultabile grazie al nuovo universo bibliografico disponibile in Internet. Questo volume si propone come una guida affidabile per migliorare le nostre abilità di ricerca. Tenendo presente in modo particolare il panorama delle biblioteche universitarie, vengono messi a confronto i motori di ricerca e i cataloghi online delle biblioteche (OPAC, online public access catalogue) e ne sono analizzate caratteristiche e differenze. Il lettore viene poi introdotto alla conoscenza dei repertori bibliografici, delle banche dati e dei periodici elettronici e all'uso di questi strumenti. Vengono fornite indicazioni sul funzionamento e il miglior uso delle banche dati, soprattutto di area umanistica, e degli OPAC, con esempi pratici accompagnati da schermate esplicative. Sono infine esplorate le potenzialità di uno dei più noti programmi online dedicati alla gestione delle bibliografie personali (EndNote Web).
9,50

Sublime madre nostra

La nazione italiana dal Risorgimento al fascismo

di Banti Alberto M.

editore: Laterza

La nazione non è un dato di natura
20,00

La nascita del libro

editore: Laterza

Definire la posta in gioco, stabilire come e perché il libro a stampa sia stato ben altro che una realizzazione tecnica, comod
25,00

Abitanti della rete

Giovani, relazioni e affetti nell'epoca digitale

di Chiara Giaccardi

editore: Vita e pensiero

pagine: 212

Il volume riporta e contestualizza i risultati di una ricerca empirica, commissionata dall'Ufficio Nazionale per le Comunicazi
19,00

L'Italia nell'età del bronzo e del ferro. Dalle palafitte a Romolo (2200-700 a. C.)

di Anna M. Bietti Sestieri

editore: Carocci

pagine: 405

L'età del bronzo e del ferro viene spesso immaginata come un tempo nel quale gli uomini vivevano senza regole, incapaci di pensiero razionale. Questa idea nasce dalla convinzione che nulla di importante possa essere avvenuto prima dei vertici di civiltà raggiunti dalla Grecia classica e da Roma. In realtà, almeno dal Paleolitico Superiore i nostri antenati preistorici e protostorici sono biologicamente identici a noi, con le stesse capacità e potenzialità fisiche e intellettuali. Ricostruirne in una prospettiva di lungo periodo i processi di sviluppo e di trasformazione nella cultura, nelle forme di organizzazione, nel livello di avanzamento tecnologico, equivale quindi a esplorare la nostra storia più antica. Il libro, attraverso l'analisi delle tracce materiali lasciate dalle comunità dell'età del bronzo e del ferro, descrive i percorsi di formazione dei protagonisti della storia antica: latini, etruschi, fenici, greci. Oltre a un ricco apparato iconografico, il CD-ROM allegato contiene un'ampia sezione teorico-metodologica.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.