Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mattioli 1885: Archivi storici

Il sacrario di El Alamein

La memoria del sacrario militare e del suo inventore Paolo Caccia Dominioni

di Conte Michele

editore: Mattioli 1885

pagine: 128

16,00

La Grande Guerra delle donne. Rose nella terra di nessuno

di Alessandro Gualtieri

editore: Mattioli 1885

pagine: 159

Un mondo in guerra al femminile, donne coinvolte e scagliate nel conflitto sociale generatosi lontano dalle trincee vere e proprie, ma pur sempre in prima linea, in quel grande campo di battaglia e dolore che fu il "fronte interno". Una ricerca che parte dalla mortificante considerazione ottocentesca della donna, valutata come schiava, fattrice, oggetto di piacere a pagamento, alla stregua di un bene di consumo deperibile e sacrificabile, ininfluente ai mutamenti socio-politici di nazioni pur ormai evolute dell'Europa post-risorgimentale. Alla rivalutazione della donna contribuì notevolmente la Grande Guerra, conflitto mondiale che per la sua globalità coinvolse i continenti e le relative popolazioni, nel senso più esteso del termine. Come una sassata, la Grande Guerra incrinò i modelli di comportamento e le relazioni tra generi e classi di età, nonché tra le varie classi sociali, mettendo in discussione gerarchie, distinzioni e autorità ritenute immutabili: un effetto che - contenuto per il momento dalla legislazione repressiva sarebbe emerso più ampiamente nel dopoguerra, contribuendo a conferire alle lotte sociali, comprese quelle per i diritti delle donne, quell'impronta di stravolgimento radicale dell'ordine esistente che avrebbe cambiato il mondo per sempre.
16,00

Padre Francesco Saverio Brunani da Fiorenzuola, cappuccino. Fede e amore di patria. La via difficile all'unità italiana per un cattolico liberale

di Ercole Camurani

editore: Mattioli 1885

pagine: 460

La vita di padre Francesco Saverio Brunani da Fiorenzuola, cappuccino, ha percorso tutto l'Ottocento dai moti aurorali dell'Unità Italiana del '31 al crepuscolo del '70. Soprattutto fu partecipe di quegli anni, 1859-1866, brevi, ma intensi, in cui pareva possibile ogni cosa, in cui i miracoli parevano sortire dalla buona volontà degli uomini per quella rara, quasi impossibile concordanza di propositi tra popolo e classi dirigenti, che realizza appunto le grandi e durature trasformazioni epocali della società. La biografia del cappuccino riflette questa trasformazione epocale della società nella quale crede, ma nel dilacerante conflitto tra una profonda vocazione religiosa ed una cosciente comprensione civile. Conflitto interiore tanto più difficile da risolvere per il candore con cui vive entrambe le professioni, religiosa e civile, per cui si acqueta nella rinuncia, abbandonandosi all'obbedienza con l'esclusiva dedicazione di se alla vita monastica: "Tutto che la mia mente non mi persuadesse di aver errato". Una biografia esemplare e paradigmatica per tutti i religiosi che vissero quel quinquennio, credendo possibile di coniugare fede ed amore di patria, carità cristiana e virtù civili, l'integralità di essere buon cattolico e buon cittadino.
28,00

Buffalo Bill in Italia. L'epopea del Wild West Show

di Mario Bussoni

editore: Mattioli 1885

pagine: 125

Buffalo Bill - pseudonimo di William Frederick Cody - è senza dubbio uno fra i più poliedrici e controversi personaggi dell'epopea del West americano: cacciatore di bisonti, scout dell'esercito, corriere del Pony Express, guida turistica di nobili europei giunti in America in cerca di avventure, eroe delle guerre indiane insignito della Medaglia d'Onore del Congresso americano, uccisore di indiani prima e amico fraterno di molti di loro più tardi, attore, impresario teatrale e cinematografico... La lista delle sue imprese è lunga e potrebbe continuare, ma il suo capolavoro resta l'intuizione di dare vita nel 1883 al Wild West Show, uno spettacolo circense concepito come una vera e propria "macchina da guerra", con l'obbiettivo di portare in scena la storia del West americano. Il Buffalo Bill's Wild West Show tu un successo in patria e all'estero per più di vent'anni: in Italia compì due tournée, una nel 1890 e una nel 1906, lasciando un ricordo indelebile nel nostri connazionali di allora. Fra trionfi e fiaschi, applausi e critiche, sfide lanciate e raccolte, vittorie e sconfitte, queste pagine raccontano l'epopea di uno dei più eccezionali spettacoli circensi della storia, e del suo fondatore: Buffalo Bill, l'Eroe del West.
15,00

L'epopea dei convogli e guerra nel Mare del Nord. Operazioni dalle coste belghe nell'Artico (1939-1945)

editore: Mattioli 1885

pagine: 319

A sessantacinque anni dal termine dell'ultimo conflitto mondiale, questo libro descrive le missioni svolte dalle flotte alleate e quella tedesca fra il mare del nord e le coste artiche, usando documenti inediti provenienti dagli archivi tedeschi, inglesi e norvegesi. Ad esempio sono ampiamente descritti l'occupazione tedesca della Norvegia (Operazione Weseriibung) nell'aprile 1940 e i convogli britannici diretti verso i porti sovietici nel Mare Glaciale Artico. Sono fornite informazioni sulle batterie costiere del Vallo Atlantico, che le truppe tedesche dislocarono lungo le coste belghe, olandesi, tedesche, danesi e norvegesi per prevenire sbarchi alleati e per contrastare le incursioni svolte dalla Royal Navy. La parte iconografica è costituita da oltre 100 fotografie della seconda guerra mondiale, mappe e disegni.
22,00

Storia della marina degli Stati Uniti (1775-1918). Dalla guerra di indipendenza alla prima guerra mondiale

di Gabriele Faggioni

editore: Mattioli 1885

pagine: 127

Questo libro descrive lo sviluppo e l'attività della Marina americana dalla Guerra di Indipendenza dall'Inghilterra fino alla Prima Guerra Mondiale. Per ognuna delle sette guerre che la Marina americana ha combattuto, l'autore propone un capitolo descrittivo riccamente illustrato. Il volume raccoglie oltre cinquanta illustrazioni in bianco e nero, fotografie provenienti da vari archivi internazionali e disegni al tratto dei principali vascelli da combattimento impiegati.
16,00
16,00

Verdun 1916. Il fuoco, il sangue, il dovere

di Alessandro Gualtieri

editore: Mattioli 1885

pagine: 127

La battaglia di Verdun è universalmente considerata la più cruenta e lunga di tutta la storia dell'umanità. Considerando anche le modeste dimensioni dell'area geografica interessata dagli scontri, nonché l'impressionante quantità di uomini che vi parteciparono, il vecchio adagio dei soldati francesi della Grande Guerra appare ancor più incontestabile: "Se non avete visto Verdun, non avete visto niente della guerra". In quest'opera il "tritacarne di Verdun" viene virtualmente rivissuto attraverso il sangue, il sudore, il lezzo di morte e il terribile dolore che stravolse una piccola e pacifica zona della Lorena francese, esigendo un terrificante tributo di giovani vite umane nel corso del 1916. Verdun è uno dei nomi dell'apocalisse, un perfetto esempio della debolezza umana succube della smania di potere, una concretizzazione ideale di quel nefasto "sonno della ragione" di Goya che, in questo caso, causò la morte su scala industriale.
16,00

La febbre dell'oro

L'America dei cercatori di fortune

di Bussoni Mario

editore: Mattioli 1885

pagine: 128

18,00

Radio Londra

di Mario Bussoni

editore: Mattioli 1885

12,50

Gli specialisti. I reparti arditi ufficiali e la squadra «X» nella lotta antipartigiana 1944-1945

di Federico Ciavattone

editore: Mattioli 1885

pagine: 294

Un saggio scientifico in cui si affrontano le vicende dei Reparti Arditi Ufficiali e della Squadra "X" nella lotta antipartigiana in Italia tra il 1944 e il 1945. Partendo dal concetto di controguerriglia, la monografia si sviluppa analizzando le vicende di queste due unità, entrando sempre più nel dettaglio. L'autore, utilizzando la prospettiva delle due unità combattenti della R.S.I., prende in esame la vita dei militari, il loro addestramento, le operazioni antipartigiane e le forme di violenza perpetrate e subite. Sia i R.A.U. che la Squadra "X" risultarono molto efficaci nella lotta alla Resistenza, riuscendo a conseguire anche "significativi" risultati. L'obiettivo principale per cui vennero creati, però, non fu mai raggiunto: il movimento partigiano non fu mai debellato.
19,00

Storie segrete della grande guerra. Operazioni militari, campagne e stragi poco note del primo conflitto mondiale

di Rosselli Alberto

editore: Mattioli 1885

pagine: 199

Il Primo Conflitto Mondiale è stato indagato a fondo da molti valenti autori, ma non pochi aspetti di questa epocale contesa d
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.