Il tuo browser non supporta JavaScript!

Minimum fax: Filigrana

Americana. Libri, autori e storie dell'America contemporanea

di Luca Briasco

editore: Minimum fax

pagine: 496

Il lavoro e la poetica dei grandi autori americani contemporanei attraverso la lente focale di un loro scritto: pubblicato in
20,00

La scrittura non si insegna

di Vanni Santoni

editore: Minimum fax

pagine: 96

Questo libro non è un altro rigido manuale di scrittura creativa
13,00

Un ragionevole uso dell'irragionevole. Saggi sulla scrittura e lettere sulla creatività

di Flannery O’Connor

editore: Minimum fax

pagine: 374

«A parer mio quasi tutti sanno cos'è una storia, fino a che non si siedono a scriverne una»
16,00

Scuola di demoni. Conversazioni con Michele Mari e Walter Siti

editore: Minimum fax

pagine: 165

Quando si gioca alla lista dei più grandi scrittori italiani viventi, Michele Mari e Walter Siti non mancano mai
15,00

Tre passi nel buio. Il noir, il thriller e il giallo raccontati dai maestri del genere

editore: Minimum fax

pagine: 106

Negli ultimi vent'anni, la letteratura italiana di genere ha conquistato il predominio assoluto nelle classifiche di vendita,
13,00

Sarà un capolavoro. Lettere all'agente, all'editor e agli amici scrittori

di Francis Scott Fitzgerald

editore: Minimum fax

pagine: 297

Giovanissimo, Fitzgerald si pose tre obiettivi: sposare Zelda Sayre, scrivere libri di «valore perenne» e guadagnare un sacco
15,00

Scompartimento per lettori e taciturni. Articoli, ritratti, interviste

di Grazia Cherchi

editore: Minimum fax

pagine: 345

Recensioni e interviste, premi letterari, la vita di tutti i giorni nei libri e i libri dentro la vita di tutti i giorni: "Sco
15,00

Colazione da Truman. Incontri con Capote

di Lawrence Grobel

editore: Minimum fax

pagine: 266

Lawrence Grobel, «il Mozart dell'intervista» secondo Joyce Carol Oates, ha raccolto in questo libro le conversazioni avute con
11,50

Americana. Libri, autori e storie dell'America contemporanea

di Luca Briasco

editore: Minimum fax

pagine: 311

Il lavoro e la poetica di quaranta autori attraverso la lente focale di un loro scritto: Luca Briasco ci conduce in un ricco, e insieme curioso, percorso di lettura. Americana ripercorre le tracce degli scrittori che hanno esplorato i territori del «grande romanzo americano» - indagandone i toni, i registri, le sfumature - e crea uno spazio in cui convergono la curiosità del lettore e quella dell'autore: un dialogo lontano dall'accademia che conduce alla scoperta, o riscoperta, di autori che hanno lasciato un'impronta indelebile nella cultura statunitense e che sono amati e venerati anche nel nostro paese.
18,00

Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America

di Giulio D'Antona

editore: Minimum fax

pagine: 342

L'America contemporanea è un luogo leggendario per i lettori di tutto il mondo. Giulio D'Antona ha deciso di esplorarla, per raccontare come funziona il più importante mercato editoriale del pianeta, un'industria culturale che ancora influenza in maniera profonda il nostro immaginario. Per farlo è andato a intervistare scrittori celebri e laconici ed esordienti disillusi ma logorroici, agenti ricchissimi e editor scoraggiati dalla crisi, librai che raccontano di epoche d'oro e geniali redattori di riviste universitarie... Da Teju Cole a Jennifer Egan, da Lorin Stein a Jonathan Lethem, dall'università dove insegnava Wallace al bar dove scrive Nathan Englander, D'Antona ci porta sulle strade d'America con lunghi tour a piedi, trasvolate dall'East alla West Coast, i mitici pullman Greyhound, per accompagnarci negli attici di Manhattan e nelle tavole calde del Midwest, compiendo con noi quel pellegrinaggio che ogni fedele di questa Mecca pop della letteratura dovrebbe fare almeno una volta nella vita. Con un'introduzione di Nickolas Butler.
13,00

Ellroy confidential. Scrivere e vivere a Los Angeles

di Ellroy James

editore: Minimum fax

pagine: 316

James Ellroy (1948) è uno tra i più celebri scrittori americani viventi
13,00

Improvviso il Novecento. Pasolini professore

di Giordano Meacci

editore: Minimum fax

pagine: 442

"Mi alzo alle sette, vado a Ciampino (dove ho finalmente un posto di insegnante, a 20.000 lire al mese), lavoro come un cane (ho la mania della pedagogia), torno alle 15, mangio, e poi..." È il 1952, e Pier Paolo Pasolini può dedicarsi alla letteratura solo "poi", nel tempo libero dall'insegnamento. Attorno agli anni ciampinesi di Pasolini e ai ricordi dei suoi alunni e dei suoi amici (Bertolucci, Cerami, Pivano) - quei primi anni Cinquanta in cui nasceva "Ragazzi di vita" - Meacci costruisce un libro che è al contempo saggio, reportage, diario di viaggio e racconto, e in cui trova posto un'intera teoria di figure del nostro Novecento (e non solo): Totò, Fellini, Hemingway, gli sfollati del dopoguerra, Mizoguchi, il Vangelo, Mantegna, le tradizioni contadine, Simone Martini, il comunismo, Anna Magnani, Goldrake e Happy Days, l'America, Roma, il terremoto del Friuli, la grande poesia, la "scomparsa delle lucciole". Da quel 2 novembre del 1975; da Ostia a noi, oggi, quarant'anni dopo quella morte che pesa sui cittadini di questo triste, meraviglioso, sfortunato, bellissimo paese: forse è stato già detto tutto, o troppo. O troppo poco, chissà.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.