Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Mondadori bruno: Ricerca

L'educazione come etica politica in Aristotele

di Impara Paolo

editore: Mondadori bruno

pagine: 168

Una rilettura articolata del pensiero di Aristotele sul filo rosso del tema dell'educazione permette non solo di addentrarsi p
18,00

Immaginando «Ivanhoe». Romanzi illustrati, balli e opere teatrali dell'Ottocento italiano

di Michela Mancini

editore: Mondadori bruno

pagine: 144

Se è risaputo che Ivanhoe costituisce uno dei prototipi del genere "romanzo storico", forse non tutti sanno che il celebre romanzo di Walter Scott è stato uno dei primi bestseller a circolare in Italia nel corso dell'Ottocento. La sua diffusione attraverso diversi canali e generi - romanzi, racconti, illustrazioni, quadri, melodrammi, balletti e scenografie - contribuì a definire nuove tendenze del gusto e nuovi modelli di comportamento che diventeranno fondamentali nella cultura romantica italiana. Attraverso l'analisi della ricezione italiana del romanzo e delle sue diverse declinazioni in ambito teatrale, musicale, letterario e pittorico, lo studio di Michela Mancini ne mette in luce la profonda influenza nella costruzione dell'identità del nascente popolo italiano, ricostruendo la fortuna e le vicissitudini di un simbolo destinato a superare i confini spazio-temporali per ergersi a emblema della modernità.
16,00

I figli del disincanto. Giovani e partecipazione politica in Europa

editore: Mondadori bruno

pagine: 206

I figli del disincanto sono i ragazzi nati dopo il 1980. Sono i figli di una generazione che ha visto la fine di un certo modo di vivere la politica, fatta di passioni e di ideali. Lo studio dei giovani è un osservatorio ideale per l'analisi delle dinamiche del mutamento sociale nelle società contemporenee.
20,00

La nostra inquietudine

di Vigorelli Amedeo

editore: Mondadori bruno

Questa raccolta di saggi si offre come ricostruzione di quella che è stata talvolta indicata come la "scuola di Milano"
18,00

Pensare la formazione. Strutture esplicative, trame concettuali, modelli di organizzazione

editore: Mondadori bruno

pagine: 344

In che direzione si orientano i saperi e te pratiche della formazione? Una domanda per nulla banale, dato che in tutti gli ambienti, istituzionali e non, si assiste a un ripensamento sistematico dei bisogni di formazione e delle pratiche formative. Attraverso un'indagine interdisciplinare, che ha coinvolto filosofi come Emanuele Severino, psicologi come Alberto Munari e Lucio Pinkus e pedagoghi come Mario Gennari e Duccio Demetrio, questo libro intende interrogarsi sul senso originario della formazione, sulle fonti del pensiero formativo e sui modelli di organizzazione degli interventi formativi per promuovere una vera e propria semantica della formazione. Un punto di riferimento per gli operatori del settore e un utile strumento per tutti i lettori interessati ad avvicinarsi all'argomento per scoprirne il senso profondo, le radici e le trame concettuali.
28,00

Il valore della moda. Industria e servizi in un settore guidato dall'innovazione

editore: Mondadori bruno

pagine: 283

Fibre e segni, tessuti e significati, funzionalità ed estetica: sono gli elementi materiali e immateriali che l'industria dell
25,00

Topografia dell'estraneo. Confini e passaggi

editore: Mondadori bruno

pagine: 180

Sulla scia dell'interesse sviluppato in Francia e in Germania grazie a una serie di studi filosofici, antropologici e culturali, la "fenomenologia dell'estraneo" approda anche in Italia con una raccolta di saggi dedicati ai vari aspetti di questa disciplina, che hanno trovato una prima sistematizzazione nel convegno internazionale organizzato da Mauro Ponzi e Vittoria Borsò a Roma nel 2005. La tematica dell'estraneo racchiude in sé un'ambiguità costitutiva, individuabile già nel significato originario del termine: il greco "xenos" designa sia lo "straniero" che l'"ospite", mentre l'hostes latino significa "ospite" ma anche "nemico". E precisamente su tale ambiguità che i saggi qui pubblicati concentrano la loro attenzione, spaziando dalle reazioni suscitate dall'incontro con l'estraneo ai suoi riflessi culturali, comportamentali e artistico-letterari.
18,00

Nanni Moretti: cinema come diario

di Giuseppe Coco

editore: Mondadori bruno

pagine: 156

Nanni Moretti è uno dei pochi registi italiani contemporanei per i quali si possa parlare di una poetica, di una visione del mondo e del cinema. Il volume ripercorre per intero l'opera dell'autore e la rilegge anche in controluce, restituendo, fra diacronia e persistenza, fra individualità testuale e coerenza macrotestuale, un'analisi lucida e anche emozionante. Da "Ecce bombo" a "Il Caimano", il rigore del regista interpreta, pur nella varietà di un percorso in continua evoluzione, la possibilità di utilizzare la macchina da presa come lente di analisi. È questa la lente che "asciuga" la messa in scena, diviene filtro verso l'esterno, specchio verso sé stessi: un diario filmico che ingloba il fuori campo per restituire un percorso evolutivo, sia formale sia contenutistico, che non sempre porta a soluzioni ma che testimonia la ricerca, da parte di Moretti, di una comprensione della vita e del confronto con la realtà. L'intervista all'autore, l'analisi film per film e la ricca collezione d'immagini fanno del volume uno strumento di facile consultazione anche per chi voglia ritrovare la storia cinematografica di un Nanni Moretti ironico, ma non sempre e non solo, e, allo stesso tempo, aderente ai propri film: un autore, artigiano del linguaggio cinematografico.
15,00

Per il voto alle donne. Dieci anni di battaglie suffragiste in Italia (1903-1913)

di Debora Migliucci

editore: Mondadori bruno

pagine: 157

A sessant'anni dalla conquista femminile del diritto al voto, uno studio ripercorre, con passione e rigore, le tappe fondamentali di un lungo e doloroso processo nato con l'Unità d'Italia e conclusosi soltanto dopo la liberazione dal fascismo, concentrandosi in particolare sulle vicende del movimento suffragista italiano, la cui parabola era destinata a sorgere e a morire nell'arco di un solo decennio. Attraverso l'analisi di fonti diverse (dalla pubblicistica femminile dell'epoca a prove documentarie e bibliografiche), il libro offre una panoramica delle differenti posizioni in campo, riuscendo a restituire la coralità delle voci e dei punti di vista delle donne del tempo. Di questa storia tormentata e difficile, che avrebbe trovato la propria battuta d'arresto con la concessione del suffragio universale maschile, il lavoro di Debora Migliucci intende dare testimonianza, divenendo un riferimento per le nuove generazioni.
15,00

L'asimmetria del cuore

Ebraismo e germanesimo

di Sonino Claudia

editore: Mondadori bruno

pagine: 183

possibile scegliere l'identità? È possibile rimuoverla? È possibile appartenere a più identità? Nel corso dell'Ottocento e del
16,00

La ragione barocca. Politica e letteratura nell'Italia del Seicento

di Francesco Sberlati

editore: Mondadori bruno

pagine: 328

Lo studio della civiltà barocca è forse la via d'accesso privilegiata alla comprensione dell'Italia di antico regime. Muovendo da un simile assunto, questo libro indaga i rapporti tra politica e letteratura, analizzando le varie forme di committenza e di celebrazione del potere. Specialmente dopo la Controriforma si assiste ad una produzione letteraria spesso incline ad assumere un ruolo subalterno nei confronti delle classi dominanti, all'interno di un orizzonte in cui vige una ferrea "ragion di Stato". La presenza spagnola concorre inoltre ad imporre sulla società italiana del Seicento un rigoroso controllo ideologico, cui si accompagna l'attività sempre più ramificata dell'Inquisizione e della censura libraria.
25,00

Cinema e filosofia

Atti del Convegno (Francavilla al Mare, 12-14 settembre 2005)

 

editore: Mondadori bruno

pagine: 153

Cinema è filosofia: questa la provocatoria formula con cui il filosofo Umberto Curi sintetizza la crescente commistione tra un
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.