Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mondo estraneo. Fenomenologia e clinica della perdita dell'evidenza naturale

novità
Il mondo estraneo. Fenomenologia e clinica della perdita dell'evidenza naturale
titolo Il mondo estraneo. Fenomenologia e clinica della perdita dell'evidenza naturale
Curatori , ,
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Saggi, 137
Editore Morcelliana
Formato Libro
Pagine 160
Pubblicazione 2021
ISBN 9788828403319
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La storia più recente ha visto emergere una maggiore attenzione e sensibilità nei confronti dei disturbi psichici, molti dei quali furono studiati e definiti per la prima volta nel secolo scorso. Tra questi, la cosiddetta "perdita dell'evidenza naturale", che ha a che fare con il disagio dell'uomo contemporaneo: un'alterazione nei rapporti uomo-mondo, una rottura all'interno degli orizzonti di senso, per cui l'individuo non si sente più a casa nella propria esistenza e percepisce il mondo come estraneo. Ogni cosa quotidiana - un abbraccio, una stretta di mano, un bacio - diventa un problema: tra filosofia, psicologia e antropologia, il volume esamina le implicazioni fenomenologiche del disturbo e analizza alcuni casi clinici connessi ai temi del movimento, dell'emotività e del corpo. Il confronto interdisciplinare si rivela la chiave necessaria per comprendere le strutture di senso che giustificano e mobilitano l'essere-nel-mondo quotidiano e per rendere maggiormente efficace l'intervento terapeutico.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.