Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Venerdì pesce. Digiuno e cristianesimo

Venerdì pesce. Digiuno e cristianesimo
titolo Venerdì pesce. Digiuno e cristianesimo
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Intersezioni
Editore Il mulino
Formato
libro Libro
Pagine 200
Pubblicazione 2021
ISBN 9788815291769
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Mangiare e non mangiare, cosa mangiare e cosa non mangiare, sono problemi che accompagnano tutta la storia del cristianesimo (e non solo). Digiuno e astinenza sono pratiche che affrancano lo spirito dagli appetiti corporali e avvicinano a Dio. Papi, cardinali, vescovi, teologi, canonisti hanno dunque scritto, predicato e sentenziato sul mangiare, ma spesso in maniera contraddittoria, perché il concetto stesso di cibo cambia nel tempo e nei luoghi. Astenersi dalla carne, bene: ma l'iguana è carne o pesce? E la vipera? E il cocomero è un cibo, ed è dunque proibito nel digiuno, oppure una bevanda? E il cioccolato? E sarà lecito annusare gli effluvi di una carne che viene cucinata? Nella confusione, i credenti si sono comportati seguendo la necessità, la coscienza, l'appetito. Una storia da meditare, oggi che il comandamento del digiuno e dell'astinenza è vitale più che mai, seppure in una dimensione non più religiosa, nella nostra società.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.