Il tuo browser non supporta JavaScript!

Perché il Sud è rimasto indietro

Perché il Sud è rimasto indietro
titolo Perché il Sud è rimasto indietro
autore
argomento Diritto, Economia e Politica Economia
collana Storica paperbacks
editore Il mulino
formato Libro
pagine 258
pubblicazione 2016
ISBN 9788815266101
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
13,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
L'Italia è divisa in due: Pil pro capite, condizioni di vita, diritti sociali, libertà civili dicono che il Mezzogiorno rimane arretrato rispetto all'Italia e all'Europa. Perché? Alcune spiegazioni parlano addirittura di una diversità genetica dei meridionali, o risalgono alla monarchia normanna; altre puntano il dito contro il Nord colpevole di aver sfruttato un Sud che prima dell'Unità sarebbe stato florido e avanzato; o chiamano in causa la sfavorevole collocazione geografica. Secondo Felice, sono state le classi dirigenti meridionali a ritardare lo sviluppo, dirottando le risorse verso la rendita più che verso gli usi produttivi. Al Sud occorre dunque modificare la società, spezzando le catene socio-istituzionali che la condannano all'arretratezza.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.