Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il conflitto in celluloide. La Seconda guerra mondiale, la cortina di ferro e il cinema americano.

novità
Il conflitto in celluloide. La Seconda guerra mondiale, la cortina di ferro e il cinema americano.
titolo Il conflitto in celluloide. La Seconda guerra mondiale, la cortina di ferro e il cinema americano.
Autore
Argomento Scienze Umane Comunicazione
Collana Extra collana
Editore Il Nuovo Melangolo
Formato Libro
Pagine 395
Pubblicazione 2022
ISBN 9788869833199
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
32,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
In questo saggio l'autore prende in esame i film americani di propaganda degli anni della Seconda Guerra Mondiale e della Guerra Fredda dando ampio risalto al legame inscindibile fra storia e cinema. Alcuni titoli importanti esaminati nel volume sono "Casablanca, L'arcipelago in fiamme, Obbiettivo Burma!" e il controverso "Mission to Moscow". Il testo propone documenti inediti che mettono in evidenza la straordinaria efficacia delle pellicole di Hollywood come forma comunicativa e racconta la settima arte con un taglio prettamente storico arricchito da curiosi aneddoti sullo studio system. Le fonti principali utilizzate nella ricerca sono i rapporti epistolari tra le majors , l'Ufficio di Censura e il Pentagono. I protagonisti del libro sono divi del calibro di John Wayne, Humphrey Bogart, Erro! Flynn e Gary Cooper. Per la prima volta viene presentata una filmografia di lungometraggi girati in America nei primi anni '30 che menzionano Mussolini e in molti casi lo evocano con toni decisamente celebrativi. In conclusione viene analizzato "Berretti verdi" con John Wayne, l'unico film di Hollywood che appoggiò risolutamente la partecipazione americana al conflitto in Vietnam. Prefazione di Luca Martera.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.