Il tuo browser non supporta JavaScript!

Incarnazione del «Logos». Il «Logos» giovanneo alla luce della tradizione giudaica

Incarnazione del «Logos». Il «Logos» giovanneo alla luce della tradizione giudaica
titolo Incarnazione del «Logos». Il «Logos» giovanneo alla luce della tradizione giudaica
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Religione
Collana Minimamoralia, 41
Editore Book time
Formato Libro
Pagine 76
Pubblicazione 2021
ISBN 9788862183284
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
8,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Il Vangelo di Giovanni è uno dei 27 libri del Nuovo Testamento. Inizia con il famoso Prologo, nel quale Giovanni descrive l'incarnazione del Logos nella persona di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, e termina con la sua morte in croce, la sua Risurrezione e le sue apparizioni ai seguaci. Varie fonti storiche, oltre alla tradizione, indicano nell'apostolo Giovanni, figlio di Zebedeo e fratello di Giacomo il Maggiore, l'autore del quarto Vangelo, composto molto probabilmente nel centro ellenistico di Efeso sul finire del I secolo dell'era cristiana. «In principio era il Verbo.» Giovanni utilizza il termine Logos (in greco "Parola", "Verbo"), ma qual è la vera origine della dottrina del Logos e come si coniuga con la tradizione giudaica?
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.