Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Roma prima di Roma. Miti e fondazioni della Città eterna

Roma prima di Roma. Miti e fondazioni della Città eterna
titolo Roma prima di Roma. Miti e fondazioni della Città eterna
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana PICCOLI SAGGI, 78
Editore Salerno Editrice
Formato
libro Libro
Pagine 78
Pubblicazione 2021
ISBN 9788869736391
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Asilo e rifugio per reietti, città promiscua, che cresce accogliendo gli stranieri e i vinti, concedendo la libertà agli schiavi, dove mescolare il sangue non è un tabù, ma una virtù: così appare Roma ai suoi albori attraverso i luoghi della memoria e i miti di fondazione. Lungi dall'essere motivo di imbarazzo, come avrebbero voluto i suoi nemici, questi racconti divennero la pietra angolare sulla quale i Romani costruirono la propria "identità" civile e politica. Molte sono le "Rome" che hanno preceduto quella di Romolo, eppure vi è una costante, una sorta di filo rosso che le unisce tutte: una costituzione "aperta", che si esprime nella capacità di accogliere e integrare lo straniero. I miti delle origini insegnavano che la romanità non scorre nel sangue di chi la possiede, non è, dunque, un dato biologico, testimone di purezza, ma piuttosto un merito culturale, che si guadagna per mezzo delle virtù sociali, adottando valori e modelli di comportamento condivisi, rispettando il diritto, obbedendo alle leggi. Si poteva nascere Romani, ma, cosa ben più importante, lo si poteva diventare.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.