Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo. Storia di una fanciulla assassinata

Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo. Storia di una fanciulla assassinata
Titolo Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo. Storia di una fanciulla assassinata
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Reti
Editore Bibliotheka Edizioni
Formato
libro Libro
Pagine 136
Pubblicazione 2019
ISBN 9788869344893
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Gli scritti di Isabella Morra, riflettono il valore mediatico della Poesia stessa, che entra a far parte della linfa appartenente ad una natura troppo ricca, tanto da essere predestinata a causa del suo eccesso intatto e virginale, allo stupro e al saccheggio della sua essenza. Isabella confida che i posteri non la ricordino soltanto come fanciulla uccisa, pregandoli invece di non dimenticare i suoi lavori, le sue poesie scritte nella sofferenza di adolescente privata del padre, unico punto di riferimento in una terra amara. È nel primo sonetto, più che in altri, che si avverte la necessità di essere ricordata come poetessa, poiché, come sostiene, è la Poesia a mantenere in vita il poeta stesso. E, come sempre sostengo, si tratta di un riscatto di notorietà in forza della scrittura, ovvero della Poesia, unico "ponte" tra il Poeta e il Lettore. Il Dossier Isabella Morra vuole essere un ritratto della giovane poetessa del XVI sec. la cui storia non andrebbe dimenticata, soprattutto in seguito alla proclamazione internazionale di Matera Capitale Europea della Cultura. Passo questo "testimone" a chi, dopo di me, scriverà di Isabella Morra, figlia della Basilicata.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.