Il tuo browser non supporta JavaScript!

Parole che provocano. Per una politica del performativo

Parole che provocano. Per una politica del performativo
titolo Parole che provocano. Per una politica del performativo
autore
traduttore
argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
collana Minima
editore Cortina raffaello
formato Libro
pagine 260
pubblicazione 2009
ISBN 9788860303158
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Offese razziste, insulti a sfondo sessuale, ingiurie che feriscono minoranze e soggetti deboli: si tratta di parole che provocano e che sfuggono facilmente al controllo. Come rispondere a parole come queste? Basta fare appello alla censura per renderle innocue e poterle contenere? Secondo Judith Butler, non serve a nulla cadere nella trappola di una limitazione della libertà di parola e di espressione. Conta invece rivendicare una diversa possibilità di intervento politico. Si possono sempre citare quelle parole fuori controllo per rimetterle continuamente in atto e farle agire contro gli scopi per cui erano state pronunciate in un determinato contesto di violenza. Si può sempre far sì che, ripetendo quelle parole, esse circolino in ambiti diversi e acquisiscano nuovi significati, arrivando ad agire contro la stessa violenza che le ha prodotte.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.