Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Ombre sulla neve. Milano-Cortina 2026 Il «libro bianco» delle Olimpiadi invernali. Per il rispetto della montagna contro cemento, speculazione e sprechi

Ombre sulla neve. Milano-Cortina 2026 Il «libro bianco» delle Olimpiadi invernali. Per il rispetto della montagna contro cemento, speculazione e sprechi
titolo Ombre sulla neve. Milano-Cortina 2026 Il «libro bianco» delle Olimpiadi invernali. Per il rispetto della montagna contro cemento, speculazione e sprechi
Autore
Argomento Viaggi e Tempo libero Sport
Collana Le talpe
Editore Altreconomia
Formato
libro Libro
Pagine 192
Pubblicazione 2022
ISBN 9788865164594
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Olimpiadi 2026: facciamo il tifo per gli atleti ma anche per l'ambiente! Un libro che non fa sconti a chi - come sempre - sfrutta i "grandi eventi" per i propri affari e interessi, senza curarsi dei bisogni reali del territorio e di chi lo abita. Un invito a informarsi e ribellarsi, nel nome della montagna. Un'inchiesta sui Giochi olimpici di Milano-Cortina 2026. Perché si può amare lo sport ma raccontare come questo "grande evento" - al pari di altri in passato - abbia un impatto devastante sul territorio alpino e i suoi abitanti. Questo libro, infatti, con la forza dei fatti e dei numeri, smentisce la favola dell'Olimpiade "a costo zero e sostenibile" e denuncia l'assenza di una valutazione ambientale complessiva a livello nazionale e di un confronto aperto con cittadini e associazioni ambientaliste. E inoltre l'invadenza di infrastrutture insostenibili come le opere stradali inquinanti, i palazzetti-cattedrali nel deserto e gli ampliamenti dei domini sciistici che coinvolgono tre Regioni, Trentino-Alto Adige, Veneto e Lombardia, oltre alla città di Milano. L'alternativa? Un'etica che dia una nuova dignità alla montagna e combatta davvero lo spopolamento, con piccole opere che hanno una ricaduta sociale positiva sul territorio, rispettando i valori identitari delle alte quote - come la sobrietà - e i reali bisogni: servizi, sanità, lavoro, un turismo diverso. Con la prefazione di Vanda Bonardo, naturalista, insegnante, attivista e responsabile nazionale Alpi di Legambiente e membro del direttivo Cipra Italia.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.