Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Stranierità. Una filosofia dell'altrove

Stranierità. Una filosofia dell'altrove
titolo Stranierità. Una filosofia dell'altrove
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Brevia
Editore Clinamen
Formato
libro Libro
Pagine 102
Pubblicazione 2017
ISBN 9788884102683
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,40
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Stranierità significa ripensare l'alterità e, insieme ad essa, fare nuovamente i conti con la filosofia quale «disciplina di frontiera», il cui compito è il tentativo costante di trasgredire i confini del suo stesso territorio. La migrazione, intellettuale e geografica, l'essere sempre e comunque stranieri, è esposizione e metamorfosi al contempo, strumento potenzialmente rivoluzionario, cesura nella ovvietà della vita quotidiana. Attraverso una originale rilettura di alcune categorie del pensiero di Heidegger e di Blumenberg, Manuela Verduci definisce la trama argomentativa con cui costruisce quell'idea di stranierità come «dispositivo del cominciamento», «feconda fonte di irrequietezza» e dunque esigenza di libertà.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.