Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Spazi contesi. Cinema e banlieue. L'Odio, I Miserabili, Athena

novità
Spazi contesi. Cinema e banlieue. L'Odio, I Miserabili, Athena
Titolo Spazi contesi. Cinema e banlieue. L'Odio, I Miserabili, Athena
Autori ,
Argomento Scienze Umane Comunicazione
Collana Ombre rosse, 54
Editore Milieu
Formato
libro Libro
Pagine 270
Pubblicazione 2024
ISBN 9791280682796
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,90
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Film come "L'Odio" (1995) di Mathieu Kassovitz, "I Miserabili" (2019) di Ladj Ly e "Athena" (2022) di Romain Gavras propongono una riflessione sui rapporti centro-periferia e sulle diverse strutture di potere presenti nelle banlieue. Dalle periferie francesi di inizio anni Novanta che mostrano il difficile rapporto tra centro e periferia, allo stato di conflittualità permanente che contraddistingue le banlieue del nuovo millennio, fino alla disperata e risoluta ribellione dei giovani che le abitano portata avanti nella consapevolezza che potrebbe non condurre a un happy end, preferendo un finale spaventoso a uno spavento senza fine. La banlieue messa in scena da questi film si palesa come esito raggiunto dalla destrutturazione sociale voluta dal neoliberismo che ha dato luogo a forme di governance claniche e ad uno stato di guerra civile permanente. L'analisi degli spazi, come ambiti del contendere, rappresenta la chiave di lettura principale - derivata dagli studi prodotti da Gilles Deleuze, Félix Guattari, Michel Foucault ed Hernri Lefebvre - proposta da questo volume. Con due saggi di Sandro Moiso ed Emilio Quadrelli.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.