Oltre la filosofia. Alla ricerca della saggezza

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
Nella sua allegoria della caverna, Platone ci descrive legati in una caverna oscura. Incapaci di muoverci, prendiamo per il mondo reale le ombre che danzano sulla parete di fronte a noi. Il fine della filosofia, ci dice Platone, è farci comprendere che siamo imprigionati in una visione del mondo ristretta e superficiale, e aiutarci a uscire dalla caverna per partecipare a una realtà più grande. In questa prospettiva, il ruolo del filosofo non è solo discutere problemi astratti, ma cercare modi per vivere vite più profonde, più reali - e aiutare altri in questa ricerca. Il tentativo di rendere la filosofia rilevante per la vita quotidiana è stato fatto rivivere in epoca moderna dal movimento della pratica filosofica, ma non sono mai stato convinto della direzione che ha seguito sin dagli inizi. Mi è sempre sembrata troppo pragmatica, troppo concentrata sull'analisi logica e troppo preoccupata della soluzione di problemi personali. Credo invece che si possa immaginare il processo complessivo, quello che per così dire porta fuori dalla caverna platonica, come costituito da due fasi: la prima, un'autoindagine del nostro modo attuale di vivere e dei suoi confini; la seconda, un passo oltre quei confini. In altre parole, il processo inizia con una riflessione filosofica su noi stessi, nello spirito della pratica filosofica.