Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Una teoria della giustizia

titolo Una teoria della giustizia
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Universale economica saggi
Editore Feltrinelli
Formato
libro Libro
Pagine 574
Pubblicazione 2008
ISBN 9788807819643
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
Uscito nel 1971, 'Una teoria della giustizia' di John Rawls può essere ormai considerato un classico della filosofia morale e politica contemporanea, da decenni al centro della discussione e della critica. Portando a un alto grado di generalizzazione e astrazione la tradizionale teoria del contratto sociale, Rawls propone una teoria della giustizia come equità che ha per oggetto i principi che modellano l'assetto fondamentale delle istituzioni della società. I principi di giustizia sono quelli che persone razionali sceglierebbero in una posizione iniziale di eguaglianza. In questa situazione ipotetica, nessuno conosce la propria posizione nella società, la propria sorte nella distribuzione, naturale e sociale, di doti e capacità. Deliberando dietro un 'velo di ignoranza', gli individui determinano i loro diritti e doveri, accordandosi sullo schema equo (giustificabile per tutte le parti) di distribuzione dei costi e dei benefici della cooperazione sociale. (Salvatore Veca)
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.