Il tuo browser non supporta JavaScript!

I confini della salvezza. Schiavitù, conversione e libertà nella Roma di età moderna

I confini della salvezza. Schiavitù, conversione e libertà nella Roma di età moderna
titolo I confini della salvezza. Schiavitù, conversione e libertà nella Roma di età moderna
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana SACRO/SANTO. NUOVA SERIE, 30
Editore Viella
Formato Libro
Pagine 252
Pubblicazione 2022
ISBN 9788833139937
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
28,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Nel 1566, Pio V autorizzò i Conservatori di Roma a concedere libertà e cittadinanza a tutti gli schiavi battezzati che si fossero presentati in Campidoglio. Questo libro ricostruisce per la prima volta la storia eccezionale di queste emancipazioni inquadrandole all'interno dei processi, più ampi e complessi, con cui la società cattolica arrivò a definirsi nel corso dell'età moderna. La gestione romana della schiavitù viene letta in prospettiva globale e in parallelo con l'elaborazione di idee e pratiche intorno alle minoranze religiose e alla loro presenza necessaria (ma sgradita) nella società cristiana. Per Roma, in cerca di soluzioni alla questione delicata e irrisolvibile della diversità, queste emancipazioni furono parte di un progetto di salvezza universale, programmaticamente intollerante e non replicabile altrove.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.